Pubblicato il

I Vigili del fuoco salvano un 74enne

I Vigili del fuoco salvano un 74enne

L’uomo si era calato a due metri di profondità per pulire una cisterna per l’acqua in via San Gordiano ed è stato colto da malore a causa del prodotto utilizzato. Impeccabile l’intervento di pompieri: 5 di loro sono rimasti intossicati. Solidarietà del sindaco Cozzolino

CIVITAVECCHIA  – Un’altra vita salvata dai Vigili del fuoco di Civitavecchia questa mattina in via San Gordiano. Gli uomini della caserma Bonifazi, ancora una volta hanno dato prova di efficienza e professionalità, soccorrendo un uomo rimasto privo di sensi in una cisterna interrata da 6mila litri. I fatti si sono verificati intorno alle 11, quando un 74enne è sceso nella cisterna interrata della sua abitazione allo scopo di trattare le pareti con un prodotto speciale prima di riempirla di acqua. Un lavoro svolto a due metri di profondità, in uno spazio ridotto, come ridotte sono apparse subito le dimensioni della botola di accesso: circa 40 centimetri. Poca aria all’interno della cisterna, esaurita in poco tempo a causa del prodotto utilizzato, così il 74enne ha gridato aiuto quando si è accorto che stava per perdere i sensi e che non sarebbe riuscito più a risalire. Un vicino ha allertato i soccorsi e sul posto è arrivata la squadra 17 A dei Vigili del fuoco. I pompieri si sono subito trovati ad avere a che fare con un intervento complesso: impossibile accedere alla cisterna muniti di bombole per via degli spazi ridotti, così, con sprezzo del pericolo, si sono calati solo con le maschere, ricevendo le bombole in  un secondo momento. Complessa anche l’attività di recupero del 74enne, che alla fine, dopo sforzi estenuanti, è stato portato in superficie. Colti da malore cinque Vigili del fuoco, sono stati trasportati al pronto soccorso insieme all’uomo salvato. Prezioso anche il contributo della Polizia, presente sul posto con due volanti del commissariato di viale della Vittoria. L’area in cui si è verificato l’incidente è stata sottoposta a controlli da parte del Nucleo batteriologico chimico radiologico dei Vigili del fuoco.  Siccome per diverse ore la 17 A non ha potuto operare sul territorio, da Roma è stata mandata una squadra di pompieri, assegnata temporaneamente alla caserma Bonifazi per l’espletamento dei servizi di istituto.

Sull’episodio è intervenuto anche il sindaco Antonio Cozzolino: «Esprimo la mia solidarietà ai Vigili del fuoco e tutti coloro che sono intervenuti questa mattina con solerzia e dedizione nelle operazioni di salvataggio a San Gordiano. Svolgere il proprio lavoro con la massima professionalità, anche mettendo a rischio la propria incolumità, mette in risalto il grande senso civico di chi indossa con onore la propria divisa».

ULTIME NEWS