Pubblicato il

Pascucci: "Finalmente l'acqua potabile a I Terzi"

In arrivo gli investimenti per rendere più moderni gli impianti

In arrivo gli investimenti per rendere più moderni gli impianti

di DANILA TOZZI

CERVETERI- “Gli abitanti I Terzi avranno finalmente l’acqua potabile nelle proprie case come tutti gli altri cittadini di Cerveteri”. A confermarlo il sindaco di Cerveteri, Alessio Pascucci, nel corso di un incontro cui hanno partecipato il direttore Pianificazione, Ingegneria e Lavori di Acea Ato2, Giorgio Martino, e il funzionario dell’Arsial, Luigi Castiglione. Presenti anche il consigliere comunale di Cerveteri, Stefano Bibbolino e il delegato di zona, Riccardo Pelliccioni. Gli incontri svolti con Acea ed Arsial hanno detto il loro frutto. “Per individuare una soluzione definitiva del problema dell’approvvigionamento idrico de I Terzi – ha spiegato il sindaco Pascucci – questa frazione, infatti, è l’unica ad essere servita da un vecchio acquedotto di proprietà dell’Arsial e a non avere acqua potabile. Gli investimenti necessari all’ammodernamento delle reti saranno realizzati da Acea. In questi mesi, infatti, la società idrica è impegnata in un programma di interventi sugli acquedotti Arsial finalizzati a risolvere il problema dell’arsenico. Le fonti che attualmente alimentano la rete de I Terzi, unica frazione in cui si registrano concentrazioni di arsenico nell’acqua superiori agli standard, saranno sostituite dalle fonti che riforniscono il sistema idrico di Acea, che invece non presentano questa problematica”. Non appena sarà completata la realizzazione dell’acquedotto di Tragliatella, che prevede la posa di una condotta di 6,4 km dalla via Braccianese al serbatoio locale, è prevista la posa di 8,5 km di reti ed altre fondamentali opere di ristrutturazione, che garantirà l’alimentazione dei serbatoi “I Terzi” e “Spanora”. L’opera completa dovrebbe essere consegnata entro settembre 2016. “Dallo scorso anno, era comunque stato attivato il dearsenificatore pubblico de I Terzi, ma non abbiamo mai pensato che questa sarebbe stata la soluzione definitiva”. Quindi polemico Pascucci ha aggiunto “Non si può evitare di sottolineare che se le Amministrazioni del passato avessero realmente avuto a cuore il territorio de I Terzi, forse si sarebbe trovata molto prima una soluzione. Abbiamo scoperto, infatti, che il comune di Cerveteri non aveva mai richiesto la realizzazione di questa opera, e che quindi non era mai stata prevista dai piani di intervento di Acea. Quasi sempre, risolvere un problema è solo una questione di serietà e di impegno”.
 

ULTIME NEWS