Pubblicato il

"Un accordo storico"

"Un accordo storico"

Dopo l'accordo quadro di aprile, il sindaco Antonio Cozzolino ed il presidente dell'Autorità Portuale Pasqualino Monti hanno sottoscritto il primo di una serie di protocolli di intesa per lo sviluppo della città

CIVITAVECCHIA – “Un accordo storico”. Così il sindaco Antonio Cozzolino ed il presidente dell’Autorità Portuale Pasqualino Monti hanno descritto quanto firmato questa mattina a Palazzo del Pincio. Dopo l’accordo quadro siglato ad aprile che conteneva le linee guida da sviluppare nel tempo e a pochi giorni dall’ok del Consiglio Comunale, è stato firmato il primo di una serie di protocolli di intesa. E questo vale ben 20 milioni di euro, 2 all’anno fino al 2025. In particolare 1,5 milioni consentiranno all’amministrazione comunale di rafforzare, sviluppare e migliorare sinergicamente la gestione dei servizi in rapporto al rilevante impatto dei flussi turistici derivanti dalle attività crocieristiche. In questo senso l’amministrazione comunale si impegnerà a produrre con cadenza annuale un programma per il miglioramento graduale dei servizi pubblici locali in relazione al traffico crocieristico. I restanti 500 mila euro, invece, saranno destinati al miglioramento del decoro urbano ed infrastrutturale secondo un programma dettagliato e preventivamente concordato e monitorato nell’esecuzione. La prima tranche arriverà entro il 30 novembre prossimo nelle casse del Comune. “La sinergia sulla quale stiamo lavorando già da oltre un anno – ha commentato il primo cittadino – ha preso forma e vita, concretizzandosi in un accordo che giudico epocale. Alla base c’è il comune disegno dello sviluppo della città, che passa dalla sostenibilità ambientale e dalla ricerca di nuova occupazione”. Come ribadito da Cozzolino, si tratta del primo di una serie di protocolli di intesa, che riguarderanno poi anche la condivisione comunale di una risorsa idrica importante come il laghetto Parenti, l’organizzazione di largo della Pace, la riqualificazione della zona industriale insieme anche ad Unindustria, il servizio di cartellonistica periportuale da affidare alla cooperativa dei lavoratori ex Italcementi, la mostra su Cencelle, il monitoraggio ambientale sul modello di Venezia. “Un accordo – ha concluso Cozzolino – pensato per la città e non a fini propagandistici: la rirprova è la durata, di bene dieci anni, oltre la nostra amministrazione”. 
Particolarmente soddisfatto anche il presidente di Molo Vespucci Pasqualino Monti che ha sottolineato l’importanza dell’accordo. “Un momento storico – lo ha definito – un atto concreto che sancisce la sinergia portata avanti, oggi evidente. Abbiamo cercato di far comprendere che i passeggeri sono una ricchezza per la città e, allo stesso tempo, come sia un dovere contribuire affinché i servizi offerti siano di qualità. Rispondere a queste esigenze vuol dire essere efficienti e quindi credibili. Proseguiremo il percorso di dialogo e crescita comune. Quello di oggi – ha concluso – è un passo importante, ma un piccolo passo rispetto alle prospettive e al percorso che ci aspetta”.

ULTIME NEWS