Pubblicato il

Ncc: blitz dei carabinieri

Ncc: blitz dei carabinieri

I militari della stazione di Civitavecchia principale hanno messo a segno un intervento che ha portato al sequestro di 11 contrassegni ed altrettante licenze false

CIVITAVECCHIA – Un duro colpo ad un business da centinaia di migliaia di euro al mese. È quello inferto dai carabinieri con il blitz messo a segno tra ieri sera e questa mattina a largo della Pace, area organizzata per lo smistamento dei passeggeri delle crociere. Sei persone denunciate, 11 contrassegni contraffatti ed altrettante relative licenze sequestrate: questo il bilancio dell’attività messa a segno dai militari della stazione di Civitavecchia Principale, coordinati dal luogotenente Giuliano Mangoni. Nel mirino l’attività di noleggio con conducente, con i sei denunciati per falsità materiale commessa da privati, uso di atti falsi e contrassegni. A seguito di reiterati diverbi, litigi e risse tra noleggiatori – che in alcuni casi aggredivano anche le forze dell’ordine intervenute per riportare la calma – i carabinieri hanno eseguito dei controlli nel corso dei quali hanno accertato che alcune persone residenti nel comune di Civitavecchia, utilizzando appositi veicoli van, esercitavano l’attività di noleggio con conducente senza la prescritta licenza. I denunciati utilizzavano false licenze e contrassegni contraffatti emessi da enti fittizi: licenze del tutto false con numerazioni, firme, timbri di comuni, nomi di funzionari mai conosciuti presso gli enti campani (ma non solo) che hanno consentito per vari mesi di trarre in inganno anche il Comune di Roma che, visto il titolo di NCC, dava la possibilità di accedere alla zona a traffico limitato della Capitale, consentendo anche di immatricolare i veicoli quasi tutti VAN di rinomate case automobilistiche per lo specifico utilizzo di noleggio. I sei avevano quindi monopolizzato l’intero settore, guadagnando fino a 150 euro per una corsa all’aeroporto di Fiumicino o 250 euro per il tour del centro storico di Roma, evadendo ogni forma di tassa. Nel corso dei controlli, alcuni noleggiatori sono stati trovati con permessi rilasciati da altri comuni. Per questo motivo gli accertamenti dei militari proseguiranno presso i municipi di altre città, 47 in totale, per verificare bandi e licenze, spesso concessi a pensionati, privi delle necessarie autorimesse nei territori di rilascio dei titoli Ncc e degli altri requisiti necessari, al fine di valutare responsabilità di pubblici ufficiali.

ULTIME NEWS