Pubblicato il

Operaie ed OOSS ai cancelli della casa di riposo Santa Rita

CIVITAVECCHIA – «Noi vogliamo bene agli anziani e per questo chiediamo di poter lavorare al meglio». La denuncia arriva da un gruppo di operaie e OO.SS della Casa di Riposo di via Aurelia, del complesso sanitario Santa Rita, che ieri pomeriggio si sono date appuntamento, davanti al cancello della struttura di ricovero per anziani. Turni di lavoro pesanti, orari stressanti e talvolta condizioni di lavoro altrettanto disagevoli. «Ti chiedono sempre di più – racconta una di loro esasperata –  siamo inquadrate come OO.SS e operaie generiche ma facciamo di tutto, anche quello che non è tra le nostre mansioni. Passano solo 8 o 9 ore da un turno e l’altro e in più non ci vengono pagati gli straordinari. Talvolta subiamo ostruzionismo dalle suore, che finora sono state proprietarie della struttura. Una sola persona per le notti. Non siamo compatte, ma questa situazione la denunciamo tutte e 16; abbiamo bisogno di lavoro ma abbiamo anche una dignità».

ULTIME NEWS