Pubblicato il

Si uccide in cella il presunto assassino del gioielliere di Prati

Si è suicidato nella notte nel carcere di Regina Coeli il presunto killer del gioielliere, ucciso mercoledì scorso nel suo negozio in via dei Gracchi a Roma. L’uomo, 32 anni, era stato fermato sabato sera, a Latina, a bordo di un treno.
Secondo quanto riferisce il segretario generale aggiunto della Cisl Fns Massimo Costantino, il presunto assassino del gioielliere si «è impiccato ieri sera (domenica, ndr) alle ore 22.50». L’uomo «era solo in cella, in sezione vi erano circa 120 detenuti», e si è impiccato legando «un lenzuolo alla finestra della cella».
Sulla morte di Caiazza, la procura di Roma ha aperto un fascicolo per il momento contro ignoti. Il magistrato che si occupa dell’inchiesta è Sergio Colaiocco, che ha disposto l’autopsia.

ULTIME NEWS