Pubblicato il

Successo per "Aspettando il 150°"

Successo per "Aspettando il 150°"

CIVITAVECCHIA – Successo ieri per “Aspettando il 150°”, un susseguirsi di eventi nel corso dei quali si sono svolte situazioni operative e momenti culturali per festeggiare la Capitaneria in attesa della cerimonia di oggi. In mattinata sono state rappresentate tre situazioni operative di soccorso in mare, a largo dell’antiteatro del mare, antistante piazza degli Eventi di Civitavecchia, svolte in collaborazione con la Scuola Italiana Cani da Salvataggio, ente, come noto, col quale la Guardia Costiera ha firmato un protocollo d’intesa che prevede, tra le altre cose, pattugliamenti con unità cinofile a bordo dei mezzi nautici del Corpo. Alle 10, grazie al supporto della Lega Navale Italiana e di altre associazioni veliche locali, è stata effettuata una veleggiata, al quale hanno partecipato numerose barche a vela di tutte le categorie. Al termine una delle barche a vela ha scuffiato (simulando un naufragio) e gli occupanti sono stati tratti in salvo da unità cinofile della S.I.C.S. intervenute sul posto, trasportate da una delle quattro unità della Guardia Costiera impiegate, a seguire è stata la volta di una simulazione di soccorso per incendio a bordo da parte di un natante da diporto, dove sono stati tratti in salvo i due occupanti e una piccola barca a vela “classe Lazer” sono stati tratti in salvo entrambi da una unità cinofila. Il tutto è stato commentato dal giornalista di Provincia TV, Luca Grossi, moderatore dell’evento, coadiuvato dal Capo sezione Operativa della Capitaneria di porto di Civitavecchia e dal responsabile S.I.C.S., sezione Tirreno, dallo stand della Guardia Costiera appositamente allestito alla Marina di Civitavecchia. Alle 18 il Direttore Marittimo del Lazio ha accolto l’arrivo, al porto turistico di Santa Marinella, degli amici di “Traversata per una stella”, da Genova a Santa Marinella a remi su di un pattino. Nella serata è stata la volta dello spettacolo culturale a favore della cittadinanza civitavecchiese, una kermesse di arte, musica, ballo e momenti poetici, presentata dall’artista Ombretta del Monte. Nel corso dello spettacolo la giovane cantante Erika Spargoli, promessa di Civitavecchia, ha deliziato con la sua voce i numerosi intervenuti, accompagnata dalle coreografie di Cristina Belletti eseguite da alcuni ballerini della sua scuola. Non sono mancati momenti di musica classica, suonati dal vivo dalla maestra Letizia Beneduce, e suggestivi ed emozionanti momenti poetici, dove personale della Capitaneria di porto di Civitavecchia ha trasferito le proprie esperienze personali e le proprie emozioni, in versi poetici, accompagnati da sottofondo musicale e immagini operative. La serata ha avuto termine con l’interpretazione dell’Inno di Mameli, cantato a cappella da Erika Spargoli, che ha visto la partecipazione di tutto il pubblico presente, alzatosi in piedi per il solenne momento. FOTOGALLERY 

ULTIME NEWS