Pubblicato il

Da Roma a Napoli, tra musica ed emozioni

Da Roma a Napoli, tra musica ed emozioni

CIVITAVECCHIA – Taglia il traguardo della tredicesima edizione, a conferma proprio della qualità dell’evento e della risposta positiva da parte del pubblico, il festival di Musica Etnica ‘‘Mediterraneo-Rive Sonore’’, organizzato dall’associazione Culturale ‘‘Il Cantiere della Musica’’.
Un appuntamento che segna ormai una tradizione dell’estate civitavecchiese, curato nei minimi dettagli dal professor Mario Camilletti e sostenuto dalla Mecenate srl, società strumentale della Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia.
Due le novità maggiori di quest’anno. Innanzitutto il festival è concentrato in una sola serata, quella di oggi. E poi cambia la location, con l’evento che si sposta dal cortile del Forte Michelangelo al teatro Traiano.
Protagonisti di questa serata saranno Nando Citarella, ormai affezionato al pubblico civitavecchiese, e Giorgio Onorato, che condurranno la platea in un viaggio fatto di musica ed emozioni: ‘‘Da Roma a Napoli- Canzoni in dolcezza’’. Questo il titolo della serata.
«Abbiamo deciso di andare a riscoprire le nostre radici più strette – ha spiegato Mario Camilletti – guidati da due maestri assoluti, Nando Citarella, che il pubbblico già conosce, e Giorgio Onorato che con i suoi 88 anni porterà la platea tra i vicoli di Roma. Quest’anno proporremo una sola serata sperando di poter tornare alle vecchie abitudini già dalla prossima edizione».
Nando Citarella è musicista, attore, cantante e studioso delle tradizioni popolari, teatrali e coreutico-musicali mediterranee, ha studiato e collaborato con importanti artisti come Eduardo De Filippo, Dario Fo, Linsday Kemp Roberto De Simone e Ugo Gregoretti.
Giorgio Onorato è il cantante testaccino dalla voce internazionale che canta il sogno di una città, quella Eterna, con brani che hanno fatto la storia di Roma, come Nina si voi dormite, Cento campane, Er barcarolo va.
L’appuntamento è quindi per questa sera alle 21, al teatro Traiano di corso Centocelle, con ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili.

ULTIME NEWS