Pubblicato il

Due decessi sul litorale

Due decessi sul litorale

La Capitaneria di porto invita alla massima prudenza  

SANTA MARINELLA –  Santa Severa e Fregene sono stati teatro, nella giornata di ieri, di due incidenti mortali in un mare segnato, ovunque, da bandiere rosse. La Direzione Marittima del Lazio ed il personale della Guardia Costiera, così come tutto il dispositivo di sicurezza incentrato anche sugli assistenti bagnanti e sulle associazioni che prestano la propria opera per garantire una serena balneazione, sono stati severamente impegnati nella sorveglianza degli specchi acquei costieri, battuti da un forte vento e un moto ondoso significativo e assolutamente da non sottovalutare.
“Sembra infatti necessario sottolineare ancora una volta – hanno spiegato dalla Capitaneria – che anche un esperto nuotatore può trovarsi in situazioni di grossa difficoltà, e il più piccolo malore può rivelarsi fatale quando si è in acqua e con condizioni di mare agitato”. Oltre ai due decessi infatti sono stati numerosi gli interventi effettuati per riportare a riva bagnanti in difficoltà. Nella giornata di sabato, in località Torvajanica, solo il pronto intervento di 3 bagnini ha consentito di trarre in salvo un ragazzo indiano in difficoltà, trasferito poi precauzionalmente al nosocomio di Pomezia ma dimesso poco dopo.
“È bene quindi ricordare che la bandiera rossa – hanno aggiunto – sconsiglia la balneazione e va assolutamente osservata, e comunque va evitato in ogni modo di allontanarsi da riva se proprio non si riesce a fare a meno di tuffarsi in acqua. Una giornata in mare può essere trascorsa serenamente anche senza dover sfidare a tutti i costi i saggi consigli degli assistenti bagnanti. In ogni situazione di pericolo e per richiedere assistenza, ricordiamo infine il numero blu per l’emergenza in mare, il 1530, chiamata gratuita che mette in contatto con la sala operativa della Capitaneria di porto più vicina”.

ULTIME NEWS