Pubblicato il

Accordo tra Comune e Anac contro le inflitrazioni

ROMA- Roma Capitale e l’Autorità Nazionale Anticorruzione insieme in una collaborazione stabile per rafforzare e assicurare la correttezza e la trasparenza delle procedure di affidamento delle diverse stazioni appaltanti con l’obiettivo di prevenire tentativi di infiltrazione criminale e monitorare lo svolgimento delle procedure di gara e dell’esecuzione dell’appalto. E’ questo l’obiettivo del protocollo che a breve il sindaco di Roma, Ignazio Marino – appena arrivato a Palazzo Sciarra – firmerà con il presidente dell’Anac, Raffaele Cantone. Si tratta di un protocollo che rende, quindi, stabile la collaborazione istituzionale, anche a seguito dell’emersione di gravi episodi di corruzione nell’ambito dell’amministrazione comunale. Il Regolamento a cui fa riferimento il Protocollo specifica che ci sono 4 ipotesi di vigilanza collaborativa: 1. Programmi straordinari di interventi in occasione di grandi eventi di carattere sportivo, religioso, culturale o a contenuto economico o a seguito di calamità naturali; 2. Programmi di interventi realizzati mediante investimenti di fondi comunitari; 3. Contratti di lavori, servizi e forniture di notevole rilevanza economica.

ULTIME NEWS