Pubblicato il

Salvato insieme alla figlia e alla nipotina

Salvato insieme alla figlia e alla nipotina

Brutta avventura per un 51enne che ha rischiato di annegare a pochi metri da La Toscana. Provvidenziale l’intervento del bagnino Valerio Tofi che ha riportato a riva i tre malcapitati

di GIAMPIERO BALDI

SANTA MARINELLA – Se qualcuno aveva ancora bisogno di una prova per dimostrare l’utilità dei bagnini comunali impiegati nelle spiagge libera, l’ha sicuramente avuta. Domenica, uno di questi “angeli del mare”, ha salvato la vita ad M.P. un uomo di 51 anni, a sua figlia e alla nipote, nel tratto di costa adiacente all’arenile de “La Toscana”. Il bagnante, un civitavecchiese di origine marchigiana, aveva deciso di passare il pomeriggio sulla spiaggia libera nei pressi dello stabilimento balneare “Playa Pura Vida”. Intorno alle 19, con il mare mosso e gli ombrelloni che sventolavano, decideva di entrare in acqua e di portarsi dietro la figlia e la nipote. “Ad un certo punto – racconta Valerio Tofi, il bagnino di 22 anni che da giugno è impegnato nel progetto comunale di controllo delle spiagge libere eroe della giornata – ho sentito delle urla di aiuto provenire dalla spiaggetta che confina con La Toscana. Senza attendere oltre mi sono precipitato li vicino ed ho notato un uomo che annaspava tra le onde e poco distante due bambine in grave difficoltà. Insieme a me è venuto un avventore della spiaggia ed ha portato in salvo una delle due ragazzine. Io invece ho dapprima portato l’altra piccolina in un punto sicuro poi mi sono gettato per recuperare l’uomo che stava annegando. L’ho zavorrato e messo in sicurezza e nonostante la risacca che mi portava fuori, sono riuscito a tornare sulla riva”. Nel frattempo erano stati allertati i soccorsi e un’ambulanza della Misericordia che è riuscita a raggiungere la spiaggia passando per un accesso al mare privato. L’automedica, con personale a bordo, ha prestato le prime cure allo sfortunato bagnante peraltro sofferente di cuore, poi ha tentato di trasferirlo all’ospedale ma lo stesso rifiutava. Nella stessa spiaggia, al mattino, il bagnino Antonio Papale portava in salvo due bambine. Anche loro, in difficoltà per il mare mosso, rischiavano di annegare. Il giovane operatore del salvataggio, si gettava in acqua e riusciva a portare a terra entrambe.

ULTIME NEWS