Pubblicato il

Incendio a Fiumicino: problemi per i decolli

Incendio a Fiumicino: problemi per i decolli

Sterpaglie in fiamme nei pressi dell'aeroporto, nell'area adiacente a via Coccia di Morto

FIUMICINO – Un incendio di sterpaglie che si è sviluppato intorno alle 13 in una pineta nei pressi dell’aeroporto di Fiumicino, lato Focene, ha provocato disagi sul traffico aereo a causa di una colonna di fumo che ha invaso la pista. In un primo momento, a seguito del rogo di vaste proporzioni, è stato disposto il blocco di tutti i decolli.
A causa dell’incendio che sta interessando un’area adiacente via Coccia di Morto, la strada è stata interrotta per le operazioni di spegnimento. “Attualmente ci sono due canadair e tre elicotteri che stanno operando per spegnere le fiamme – ha spiegato il sindaco Esterino Montino – il fuoco si è esteso per centinaia di ettari attraversando anche via Coccia di morto e interessando le prime sterpaglie all’interno del sedime aeroportuale, quest’ultime subito spente dalla squadra straordinaria dell’aeroporto. Per fortuna la strada, il canale di bonifica, pulito, e la nuova pista ciclabile hanno fatto da tagliafuoco all’incendio. Abbiamo focolai ancora presenti nella zona di Pesce Luna e dentro la pineta di Focene – ha aggiunto – le fiamme si sarebbero propagate da 2-3 punti diversi, anche lontani tra di loro, il che farebbe pensare a una probabile origine dolosa dell’incendio. Desidero porgere un grande ringraziamento a tutti coloro che continuano a operarsi per spegnere le fiamme: Vigili del fuoco, Carabinieri, Protezione civile comunale e regionale, tutti i volontari e la Capitaneria di Porto che vigila dal mare”.

Personale del Nucleo Investigativo Antincendio Boschivo (NIAB) del Corpo forestale dello Stato è al lavoro per appurare le cause dell’incendio.

L’Enac informa che “l’Aeroporto di Roma Fiumicino nel pomeriggio di oggi, 29 luglio 2015, ha subito delle limitazioni operative a causa di un incendio che ha interessato alcune zone limitrofe allo scalo, ma esterne al perimetro aeroportuale. In particolare i voli in partenza sono stati interdetti in quanto la pista 2 è stata chiusa dalle ore 14:20 alle ore 15:45. La pista 3, quella solitamente dedicata agli atterraggi, è sempre stata operativa. La pista 1, invece, è rimasta chiusa per consentire le attività di spegnimento dell’incendio. Dalle ore 15.45 circa lo scalo di Fiumicino sta riprendendo lentamente a operare con flussi ritardati per non interferire con i mezzi aerei utilizzati per le operazioni di spegnimento dell’incendio. La società di gestione dello scalo, Aeroporti di Roma, è al lavoro per ripulire le piste dai detriti dell’incendio, mentre personale della società è presente in aerostazione per fornire informazioni ai passeggeri dei voli coinvolti nei ritardi”.

ULTIME NEWS