Pubblicato il

Partenza col botto per la Sagra della bistecca

A far da cornice alla manifestazione del Rione Cappuccini è il Parco della Pace. Carne e altri piatti succulenti saranno serviti fino alla chiusura

A far da cornice alla manifestazione del Rione Cappuccini è il Parco della Pace. Carne e altri piatti succulenti saranno serviti fino alla chiusura

TOLFA – Cappuccini in estasi. 
Il Rione biancoazzurro ha aperto alla grande l’ottava ‘‘Sagra della Bistecca Tolfetana’’ visto che già nella prima serata hanno avuto tantissimi avventori che hanno preso d’assalto lo stand enogastronomico. La manifestazione proseguirà fino a domenica all’interno del bellissimo e curatissimo parco della Pace considerato da tutto una vera e propria oasi verde. Questo parco è stato adottato dai Cappuccinari e riportato a nuova vita e oggi è uno dei fiori all’occhiello di Tolfa, un vero polmone verde di alberi seconlari sotto i quali riposare e respirare aria pulita e frizzantina lontani dall’afa della città. Apprezzatissime le bistecche che vengono servite di circa 350-400 gramma ciascuna di puro piacere e gusto. Le bistecche sono cotte alla perfezione dagli addetti alle griglie e già quando si arriva nel parco della pace l’odore fa venire l’acquolina in bocca. Lo slogan ‘‘Se vuoi mangiare carne buona, carne sana vieni alla Sagra della bistecca tolfetana’’ coniata dal cappuccinaro Walter D’Angelo è già stata ripetuta più volte dagli avventori che si sono ‘‘pappati’’ tutto quello che è stato servito. E’ vero che la carne biologica tolfetana la sta facendo da padrone ma i cappuccinari offrono anche tanto altro. Il menù biancoazzurro propone un menù a prezzo fisso che comprende un primo a scelta fra mentucciata (imperdibile piatto povero della tradizione tolfetana  con pane giallo, mentuccia, patate, pomodorini e altri ingredienti preparato in maniera eccezionale dalal presidente Felicetta Ceccarelli) oppure penne alla cappuccinara; poi bistecca alla griglia; patatine fritte o insalata locale; buonissime ciambelline al vino e cocomero. Negli anni scorsi questa festa ha richiamato un numero incredibile di avventori e anche quest’anno guardando i numeri della prima serata si può dedurre che sarà un altro successo. E’ bene precisare che tutti i cibi sono a km 0, caserecci, biologici e genuini. Intanto i Cappuccini invitano tutti a partecipare domenica 2 agosto all’escursione gratuita e guidata dall’esperto Giovanni Padroni (uno dei biancoazurri), il quale accompagnerà i partecipanti a visitare ‘‘Tolfa Nuova e la strada dell’omo morto’’. L’appuntamento è per domenica alle 9 in piazza Veneto. qui ci sarà una navetta gratuita a disposizione. Per partecipare a questa imperdibile escursione occorre prenotare allo 0766940027 o al 3495797476. Gli organizzatori consigliano di indossare abbigliamento e scarpe comode. «C’erano una volta due Tolfe – spiega Padroni – una vecchia (l’attuale paese) e una nuova che venne distrutta; le sue rovine sono state rinvenute negli anni 80 con le campagne di scavo del Gar sotto la direzione di Enrico Pieri. La strada dell’omo morto e invece un segmento della strada della Tolfa e che fu usata da un reparto dell’esercito francese per assalire Tolfa nel 1799». 
Rom. Mos.

ULTIME NEWS