Pubblicato il

Hub Fiumicino: invocato l’aiuto del Governo

Hub Fiumicino: invocato l’aiuto del Governo

FIUMICINO – «Pur di fare cassa hanno affogato l’aeroporto di parcheggi e negozi». Questa l’accusa del sindaco di Fiumicino Esterino Montino sullo stato dell’aeroporto. Una situazione inaccettabile quella dell’hub che ogni giorno mostra incredibili carenze. Dall’incendio al T3, al black out dei giorni scorsi la lista dei disservizi che ha messo in ginocchio lo scalo della capitale ha dell’incredibile. Per Montino Fiumicino è ferma a quando era XIV circoscrizione di Roma. I servizi sono fermi ai tempi della nascita del comune. Fiumicino nel frattempo è diventata una realtà di circa 80.000 abitanti ancora in crescita, dislocati su un territorio vastissimo e scollegato. Per uscire da questa impasse Montino invoca l’intervento del Governo centrale che nei giorni scorsi ha annunciato tramite il premier Renzi nuovi investimenti. Ma gli annunci nello scalo di Fiumicino faticano a diventare realtà, basti pensare ai tanti cantieri fermi nello scalo, che per Montino andrebbe completamente riprogettato. Per il sindaco sono tante le carenze del gestore Atlantia dei Benetton.

ULTIME NEWS