Pubblicato il

Vegetazione in cenere, allarme incendi in tutta la Regione

ROMA- Ettari di vegetazione ridotti in cenere, alberi carbonizzati, fumo che si leva nel cielo. Come ogni estate, in Italia divampano gli incendi e, stando ai dati forniti dalla III Divisione del Corpo Forestale, nel Lazio si sono trasformati in una vera e propria piaga.Dal primo al 27 luglio, infatti, si contano nel territorio regionale ben 193 roghi, con la maglia nera che spetta a Latina (ben 93). Dalla provincia di Frosinone sono partite 49 segnalazioni, segue la capitale, dove sono stati necessari 36 interventi. Va meglio a Viterbo, con pompe antincendio in azione nove volte nel corso delle ultime settimane, e a Rieti (6). Il periodo peggiore è stato quello tra il 18 e il 24 luglio: soltanto nella giornata del 23 sono infatti divampati ben 19 roghi, colpendo in particolare il comune di Fondi.Poco meglio è andata il 19 luglio, quando ne sono divampati 17. Dopo sei mesi durante i quali, stando sempre ai dati della forestale, si era registrato un notevole miglioramento, ecco che la situazione è di colpo tornata a farsi preoccupante. Ora si guarda con apprensione alle prossime ore: stando alle previsioni meteo, martedì e mercoledì saranno nuovamente giornate da ‘’bollino rosso’’ nel centro Italia, compresa la zona del viterbese.

ULTIME NEWS