Pubblicato il

Furto al campo: interrogatorio per i residenti informati

Furto al campo: interrogatorio per i residenti informati

Santa Marinella. Proseguono le indagini. Intanto i ladri falliscono tentativo alla Sirenetta

di GIAMPIERO BALDI

S. MARINELLA – Continuano le indagini per individuare gli autori del furto perpetrato all’interno dell’impianto sportivo dove è stata asportata la copertura della tribuna che, dopo essere stata smontata un anno fa, era stata riposta in un terreno adiacente gli spogliatoi. I ladri si erano intrufolati nel centro sportivo con un camion ed avevano caricato la struttura portandola poi in uno degli sfasciacarrozze presenti sul litorale, per ricavarne un lauto compenso. Nei giorni scorsi gli operatori della Polizia locale avevano sentito alcuni dirigenti della società di calcio, mentre oggi o al massimo domani, saranno ascoltati alcuni residenti che potrebbero essere informati sul fatto. Il comandante Adinolfi ha deciso quindi di andare fino in fondo a questa vicenda e non tralascia alcuna pista pur di arrivare agli autori del furto. Ci sono poi i ladri nottambuli che non si accontentano di visitare solo le abitazioni private. A volte cercano nuovi lidi dove trovare refurtiva di valore da piazzare sul mercato nero. L’altra notte, i soliti ignoti hanno tentato di alleggerire un ristorante nei pressi della Passeggiata al Mare. I ladri hanno fatto ingresso a ‘‘La Sirenetta’’ intorno all’una, forzando una finestra per poi introdursi nella sala da pranzo. Qualcosa però non ha funzionato e ad un certo punto è suonata la sirena antifurto. In pochi minuti sono intervenuti sul posto una pattuglia dei Carabinieri della locale stazione e due vigilantes della Securitas, l’azienda che ha il compito di vigilanza su alcuni esercizi commerciali, ma i ladri si erano già dati alla fuga. All’interno del ristorante invece sono stati rinvenuti alcuni attrezzi da scasso quali cacciaviti e ferri particolari. Nel frattempo era stato avvertito anche il titolare del ristorante che ad un primo sopralluogo ha verificato che nulla era stato asportato.

ULTIME NEWS