Pubblicato il

In discussione la posizione di De Angelis

In discussione la posizione di De Angelis

Stasera consiglio comunale a Cerveteri. Al vaglio la sostituzione del presidente della commissione Urbanistica. Maugliani: «Aderisce al Pd ed è consigliere di opposizione»

CERVETERI – Tre nuovi punti all’ordine del giorno sono stati aggiunti al consiglio comunale di questa sera a Cerveteri. Quello che farà più discutere è la sostituzione del consigliere Aldo De Angelis dalla commissione Urbanistica di cui era presidente. De Angelis all’inizio del mese di luglio aveva annunciato l’ingresso nel Pd abbandonando la maggioranza di Pascucci nella quale era stato eletto. A sancire questo passaggio anche una lettera del segretario provinciale Rocco Maugliani nella quale lo stesso precisava «Aldo De Angelis, aderendo al Partito Democratico, diventa consigliere di opposizione, condividendo gli obiettivi del Pd che sono quelli di costruire a Cerveteri una forza politica seria, autorevole ed aperta al confronto». Nel frattempo il presidente del consiglio comunale Salvatore Orsomando aveva confermato che nessun documento ufficiale era stato formalizzato da De Angelis, a dispetto di quanto invece dichiarato apertamente alla stampa. Si scopre a questo punto il perché non è stato formalizzato alcun passaggio in minoranza. Il regolamento del Comune di Cerveteri infatti prevede che le commissioni consiliari siano formate da 5 elementi: 3 in capo alla maggioranza e 2 in capo all’opposizione. De Angelis quindi sarebbe membro della commissione Urbanistica in quota maggioranza seppure questo, almeno nella sostanza, si dichiari apertamente all’opposizione. Per questo motivo sembra che la maggioranza rivendica a questo punto un riequilibrio delle forze, chiedendo un nuovo membro in commissione per ristabilire il rapporto 3 a 2 sancito dal regolamento.
De Angelis è intenzionato a dare battaglia, forte della mancata presentazione di un documento ufficiale che dichiari il suo passaggio in minoranza. Si tratta di una questione di lana caprina che non sarebbe però supportata da una sostanza politica.
 

ULTIME NEWS