Pubblicato il

«Bollette maggiorate di cauzione»

«Bollette maggiorate di cauzione»

Acea recapita rincari. Il consigliere di minoranza Vincenzo Sgamma protesta. L’aumento, pari a un trimestre, è stato addebitato a chi non paga con conto bancario

ALLUMIERE – «Acea è senza vergogna ed è avallata da un sindaco leggerone». E’ così che tuona il consigliere di comunale di minoranza, Vincenzo Sgamma che alza la voce contro la società che gestisce il servizio idrico ad Allumiere e contro il sindaco Augusto Allumiere a causa delle bollette rincarate dall’addebito della cauzione pari a un trimestre che Acea sta recapitando in questi giorni nelle case. Sgamma ieri ha raccolto le proteste dei cittadini e «Sono corso subito in Comune per chiedere delucidazioni al primo cittadino – spiega Sgamma – monostante la carenza d’acqua e i vari problemi che ci attanagliano stavolta l’Acea si accanisce ancora sui cittadini chiedendo di pagare anticipatamente un deposito di cauzione a coloro che pagano le bollette senza addebito bancario, è allucinante, stamattina protocollerò una missiva per il sindaco chiedendo come mai non è intervenuto prendendo la questione di petto invece di usare tanta leggerezza. Qui bisogna che Battilocchio si faccia sentire e parli a nome dei cittadini per salvaguardarne i diritti. Quei Comuni che stanno pensando di passare ad Acea è meglio che ci ripensino valutando bene la situazione». Sul piede di guerra anche i cittadini: «Dopo che stiamo facendo i conti con la mancanza di acqua e coi vari disservizi – scrivono i cittadini – Acea ha il coraggio di chiederci la cauzione: sono loro che dovrebbero pagare a noi visto che non ci forniscono un servizio adeguato». 
Rom. Mos.

ULTIME NEWS