Pubblicato il

ALL’OMBRA DEL CAMERALE. Tanti poeti per l’ottava edizione del festival

ALLUMIERE – Grazie all’Associazione poetica Allumiere (ApA) la poesia non va mai in vacanza. L’ApA, infatti, è sempre in continuo fermento operando nell’ambito della promozione e della diffusione culturale sul territorio attraverso l’organizzazione di incontri culturali e manifestazioni e fra queste c’è ‘‘All’ombra del Camberale’’, il festival di poesia giunto quest’anno alla sua VIII edizione promosso in collaborazione con il Comune di Allumiere. Venerdì sera, nel giardino del Palazzo Camerale, tantissima gente non è voluta mancare a questo appuntamento con la poesia: questo festival è infatti uno dei più importanti e apprezzati dell’Alto Lazio. Anna Pesce ha presentato i 32 poeti presenti e provenienti da Allumiere, Tolfa, Civitavecchia, Santa Marinella, Bracciano, Cellere, Ladispoli, Rocca Priora, Fondi, Roma, Viterbo e Montefiascone. Tantissime le poesie pervenute selezionate da una giuria di esperti composta da Claudio Porena, Giuseppe Bernasconi e Carlo De Paolis. Soddisfatto della manifestazione il presidente dell’Apa, Pierino Pennesi: «Questo nostro Festival sta crescendo sempre di più sia come numero di partecipanti e di spettatori che qualitativamente. Aspiriamo a farlo diventare un appuntamento regionale». Le più belle poesie sono state raccolte in un libro che il Comune, grazie all’interessamento dell’assessore alla Cultura Stefania Cammilletti, ha pubblicato e distribuito durante la serata di venerdì. «È iniziato tutto otto anni fa – spiega la delegata Cammilletti – e ancora proviamo tanta emozione, ascoltando i versi dei nostri amici poeti: versi da cui trapela una profonda sensibilità umana, ma anche capacità di osservazione critica ed ironica della realtà». Alla serata era presente anche il sindaco Augusto Battilocchio: «Ringraziamo – spiega Battilocchio – gli autori e l’ApA. È stata una bellissima serata che ha fatto provare tante emozioni a tutti. Siamo sempre più convinti di aver intrapreso una strada culturalmente importante dando alla poesia dialettale il giusto e doveroso risalto». (Rom. Mos.)

ULTIME NEWS