Pubblicato il

‘‘Piazza Grande’’, la destra si mobilita per Cerreto

‘‘Piazza Grande’’, la destra si mobilita  per Cerreto

LADISPOLI – Un’iniziativa autorizzata quella messa in campo dal gruppo Fratelli D’Italia di Ladispoli per la tutela dell’area del campo sportivo al Cerreto. Fratelli d’Italia ha chiesto la collaborazione di associazioni e movimenti che nelle settimane scorse si sono mobilitati per seguire da vicino la questione del piano integrato allo stadio Marescotti al Cerreto.

Slogan dell’iniziativa ‘‘Nessuna resa’’, annunciato tramite uno striscione tricolore fissato sul cancello dello stadio. Insieme allo striscione, delle rose appese con affissi i cartellini dei movimenti aderenti.

Dopo il voto in aula di fine luglio è iniziato l’iter che porterà alla trasformazione del campo sportivo in una lottizzazione con tanto di centro commerciale, palazzine ed una piazza.

Nel frattempo starebbero emergendo ulteriori dettagli nei bilanci societari di Piazza Grande srl che richiamano alla US Ladispoli. L’acquisto del campo di 15mila metri quadrati da parte di quest’ultima sarebbe avvenuto per 250.000 più la promessa di 300.000 euro di sponsorizzazioni alla squadra, di cui però al 30 dicembre 2014 non vi sarebbe traccia.

La vendita da parte della US Ladispoli dello stadio è stata possibile dopo l’acquisizione per usucapione del campo ottenuta tramite sentenza del tribunale, un bene che era destinato ad uso sportivo e donato dai Marescotti finito ormai per diventare terra di lottizzazione.

ULTIME NEWS