Pubblicato il

Bilancio, un'incongruenza da 17mila euro

Polemica a Ladispoli per l'approvazione del bilancio pluriennale del Comune di Ladispoli. Il M5S: "Un ennesimo atto vergognoso"

Polemica a Ladispoli per l'approvazione del bilancio pluriennale del Comune di Ladispoli. Il M5S: "Un ennesimo atto vergognoso"

LADISPOLI – Sta facendo discutere l’approvazione del bilancio pluriennale del Comune di Ladispoli e a sollevare la polemica è il Movimento Cinque stelle che dichiara di aver assistito nella seduta del 27 agosto scorso “all’ennesimo atto vergognoso di una amministrazione politica ormai allo sbando, che naviga a vista a colpi di illegalità”. I pentastellati denunciano infatti “una fase molto imbarazzante” avvenuta quando il consigliere di maggioranza Crimaldi ha chiesto spiegazioni su un’incongruenza di 17.000 euro tra l’incarico alla Flavia Acque per la pulizia degli arenili ed il Prospetto Economico Finanziario che accompagna la Relazione generale.  “Nell’imbarazzo più totale dei consiglieri e dei cittadini allibiti – dichiara il M5S –  è stato determinante l’intervento finale del Sindaco il quale ha affermato che è normale che su un bilancio di tanti milioni di euro ci possano essere delle discrepanze del genere”. Determinante in questa fase l’intervento del presidente pro tempore Ruscito il quale ha richiesto un incontro di giunta prima di rientrare in aula e procedere con i lavori. “I consiglieri comunali ignorano che chi viene chiamato ad amministrare la città deve farlo in nome e per conto dei cittadini tutti – concludono i cinque stelle – in maniera onesta e trasparente, rispettando le regole e le leggi e favorendo in ogni modo la partecipazione popolare. Noi come M5S condanniamo duramente ciò che è avvenuto”. Si attende quindi ora il 2 settembre quando in aula giungerà l’approvazione del bilancio previsionale.

ULTIME NEWS