Pubblicato il

L’appello di Obama: «Sul clima il tempo è scaduto»

«Uniti» per rallentare il cambiamento climatico. Altrimenti, l’alternativa sarà affrontare un futuro terribile. Così il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha esortato ad accelerare sui tagli alle emissioni di anidride carbonica e degli altri gas serra nel corso di una conferenza sull’Artico ad Anchorage, in Alaska. «Il cambiamento climatico non è più qualche problema lontano. Sta accadendo qui. Sta accadendo ora. Il clima sta mutando più rapidamente dei nostri sforzi» per ridurre il riscaldamento globale, ha messo in guardia Obama, per il quale senza azioni rapide «la gente soffrirà, le economie soffriranno». Intere nazioni «si troveranno ad affrontare gravi problemi», tra cui la siccità, le inondazioni, l’innalzamento del livello del mare, i rifugiati, i conflitti. «Con le temperature in aumento due volte più rapidamente delle medie globali e con una delle maggiori erosioni della linea costiera», che minacciano le stesse comunità artiche, l’Alaska è il «leading edge», ossia vanta il primato in negativo del cambiamento climatico, ha detto ancora il leader della Casa Bianca.

ULTIME NEWS