Pubblicato il

Mafia, l’ok delle Acli e di Zingaretti per la fiaccolata del 3 settembre

ROMA- Trova l’adesione di Zingaretti, dell’Acli e della Confcommercio la fiaccolata contro le mafie indetta dal presidente nazionale e commissario straordinario romano del Pd Matteo Orfini,che si terrà giovedì 3 settembre alle ore 18 in piazza San Giovanni Bosco al Tuscolano, nella piazza che il 20 agosto ha ospitato i funerali da Padrino di Vittorio Casamonica. Orfini ha lanciato un appello alle opposizioni ed ha ricevuto il si di Sel e lista Marchini. L’incontro sarà probabilmente anche il primo impegno pubblico del sindaco Marino, assente fin’ora dalla Capitale. «Sarò presente alla manifestazione – dice Zingaretti – perché credo che il grande merito dell’inchiesta della Procura di Roma sia quello di aver acceso i riflettori sulla situazione drammatica di presenze e infiltrazioni mafiose nella Capitale, e la mobilitazione delle coscienze dei cittadini è una delle forme di lotta contro la mafia». «E’ arrivato il momento, soprattutto a ridosso di un evento così importante e significativo come il Giubileo della misericordia – spiega Lidia Borzì, presidente delle Acli,  di Roma e provincia – di dare un segnale forte alla nostra città, al di là degli schieramenti politici, per ribadire che Roma non è la capitale delle mafie. Le Acli – associazioni cristiane lavoratori italiani – sentono la grande responsabilità di contribuire a rilanciare un percorso virtuoso di legalità, di confronto democratico e di attenzione forte ai veri bisogni dei cittadini, che Mafia Capitale ha reso protagonisti involontari delle cronache». «Questi argomenti non hanno colore politico – prosegue Borzì – e sono l’antidoto più efficace per combattere le mafie. Per questo saremo presenti il prossimo 3 settembre al Tuscolano per ribadire che Roma è la città della legalità e la capitale della solidarietà».
«Confcommercio Roma combatte tutte le forme di illegalità sul territorio, illegalità e malaffare che non fanno altro che indebolire il tessuto sano, produttivo della nostra città – scrive in una nota presidente dell’associazione Rosario Cerra – Per questo parteciperemo alla manifestazione Antimafia Capitale a piazza Don Bosco». 
«Mi auguro che tutte le forze associative e produttive della nostra città – prosegue Cerra – si riconoscano intorno a principi quali la legalità, il rispetto delle regole e della correttezza che sono l’unico presupposto per far crescere da un punto di vista sociale ed economico la nostra comunità».

ULTIME NEWS