Pubblicato il

Musica e cabaret alla Marina

Musica e cabaret alla Marina

di FLAVIA BAZZANO

CIVITAVECCHIA – Si è conclusa ieri sera ‘‘La voce del mare’’. Calorosissima l’accoglienza del pubblico civitavecchiese per il pianista, cantante e compositore Matthew Lee, la cui esibizione è stata uno dei momenti clou dell’intera manifestazione. Sabato sera la rivelazione del pianoforte ha incantato la platea di Piazza della Vita con le note travolgenti dei grandi maestri del Rock’n Roll e con i brani del suo ultimo album “D’altri tempi” a cui appartiene anche il singolo che lo ha consacrato vincitore del Coca Cola Summer Festival 2015.
Pesarese di nascita, milanese di adozione, Matthew Lee inizia la sua formazione intraprendendo gli studi di pianoforte classico presso il conservatorio Rossini, per poi abbandonare l’istituto complici la passione per il Rock’n Roll e la sua naturale  attitudine allo sperimentalismo stilistico. Il giovanissimo mago dei tasti ha stupito il pubblico (circa 1500 persone) con una performance dinamica, suonando con i piedi, con i gomiti, sdraiato sul coperchio o da sotto il pianoforte. Ad accompagnarlo, gli amici di sempre: Francesco Orizi alla chitarra, Giampiero Latini al basso e Matteo Pierpaoli alla batteria. Con questo concerto, Lee  rinnova i rapporti col territorio nostrano, iniziati a luglio grazie al Booper Fest  tenutosi a Tolfa.
‘‘La voce del mare’’, ideata e presentata da Angelo Martini e rientrata nella macro-offerta del ‘‘Festival dei Popoli’’ organizzato da Publiword, ha visto avvicendarsi sul palco della marina sia grandi ospiti del calibro di Edoardo Vianello (che ha contato circa 2000 presenze), sia gli esordienti di quattro scuole di canto di Civitavecchia; oltre all’arte canora, è stato dato spazio anche al sociale: l’associazione “Adamo Onlus” ha partecipato con i suoi volontari. Soddisfatto, Martini dichiara: «Abbiamo avuto una grande risposta da parte degli artisti ma soprattutto dai civitavecchiesi, che è la cosa più importante».

ULTIME NEWS