Pubblicato il

Bilancio: approvazione con tanti dubbi

Bilancio: approvazione con tanti dubbi

La maggioranza ha dato l'ok ad un documento che lascia comunque diversi interrogativi. Cozzolino: "L'estremo tentativo di salvare qualcosa che aveva un piede nella fossa"

CIVITAVECCHIA – Con i sedici voti della maggioranza ed i quattro contrari dell’opposizione, è stato approvato il bilancio di previsione per il 2015. Una lunga discussione, quella all’aula Pucci, che ha però messo in evidenza tanti dubbi rispetto alla manovra messa in campo dai Cinque Stelle, con l’opposizione che ha sottolineato le criticità relative, in modo particolare, al futuro delle municpalizzate e alla tempistica sul fondo immobiliare fondato sulla valorizzazione del patrimonio comunale che, per il 2015, prevede 3 milioni di euro in bilancio. «Un bilancio – ha spiegato l’assessore Tuoro – di difficle quadratura, per problemi vari, dovuti anche alla nuova contabilità entrata in vigore quest’anno. E poi i debiti fuori bilancio da coprire, i fondi da costituire, la relazione del Mef e la relazione della Corte dei Conti non hanno aiutato. Il sacrificio più grosso è stato quello di far leva sui cittadini ritoccando le aliquote fiscali, ma abbiamo anche portato nuove entrate attraverso l’accordo con l’Autorità Portuale». Secondo l’ex sindaco Tidei si tratta di «un bilancio più da ragioniera che da assessore: un elenco – ha spiegato – di conti senza anima, senza prospettiva e senza idea di città futura», con Stella e Piendibene del Pd che, tra l’altro, hanno evidenziato l’assenza di una discussione politica, di una prospettiva e di «irresponsabilità politica ed amministrativa». Il capogruppo della Svolta Grasso si è concentrato sul piano di valorizzazione del patrimonio immobiliare e la costituzione del fondo, che presenterebbe molte lacune. «Un bilancio – ha sottolineato – che toglie la speranza di quel cambiamento reale per il quale siete stati eletti. Forti dubbi sul fondo immobiliare e sulla possibilità che il progetto possa andare in porto nei tempi previsti». Proprio per questo il consigliere Mecozzi ha già chiesto unparere preventivo alla Corte dei Conti sul bilancio preventivo. Dalla maggioranza sono giunte dure accuse alle precedenti amministrazioni che hanno portato alla situazione attuale. «Questa – ha spiegato Bagnano – era l’unica strada percorribile per un cammino corretto e sano». Chiusura tra le polemiche, con l’opposizione che ha abbandonato i banchi ed il sindaco Cozzolino che l’ha apostrofata come ‘‘ipocrita’’. «Stiamo mantendendo la nostra linea politica rischiando anche molto – ha chiarito in conclusione di seduta – oggi si parla di mancanza di valenza politica: questo bilancio è un estremo tentativo di salvare qualcosa che aveva un piede nella fossa».

Fotogallery 

 

ULTIME NEWS