Pubblicato il

Il Prc prende le distanze dalla politica del Pd

CIVITAVECCHIA – «Il 31 agosto il Prc di Civitavecchia, su gentilissimo invito del Segretario locale del PD Enrico Leopardo, ha partecipato ad una discussione sul futuro del centrosinistra cittadino a cui erano presenti altre forze che si richiamano ad una visione precisa della politica e che vogliono superare l’attuale crisi di consensi e rappresentanza che penalizza ognuna delle formazioni politiche di questo schieramento. Senza volerla buttare in discussioni riguardanti i “massimi sistemi” e volendo evitare di ideologizzare troppo le questioni argomentate, noi poniamo dei dubbi di fondo al momento non superabili». Lo dichiara Rifondazione Comunista, intervenendo in maniera molto critica sulle politiche del lavoro, il Jobs Act, l’aziendalizzazione della scuola pubblica, le privatizzazioni, l’austerità, le politiche abitative, il taglio dei fondi per i Comuni, le politiche europee ed estere, i tagli alla sanità ed una legge elettorale che anti democraticamente taglia fuori la possibilità di potere esercitare una sana opposizione. «Chiediamo un po’ di pratica e qualche passo indietro – si legge nella nota – cercheremo nel futuro di incontrare singolarmente ogni forza politica  che intenda affrontare realmente questioni di fondo ben precise. Vogliamo confrontarci con tutti e sentire quali idee abbiano sul lavoro, sulla casa, sui rifiuti, su Enel, sul porto e tutta una serie di tematiche centrali per la nostra città, che anche questa amministrazione non affronta assolutamente in maniera adeguata».

ULTIME NEWS