Pubblicato il

La Fns Cisl Lazio lancia l'allarme sul carcere di Aurelia

La Fns Cisl Lazio lancia l'allarme sul carcere di Aurelia

Personale sottodimensionato e sovraffollamento di detenuti in aumento

CIVITAVECCHIA – “Il personale del Nuovo complesso di Borgata Aurelia è sottodimensionato e non risponde più alle esigenze funzionali dell’istituto dove si continua a registrare un esubero di detenuti rispetto alla capienza prevista”. L’allarme lo lancia la Fns Cisl Lazio. Attualmente al supercarcere ci sono 105 detenuti in più rispetto ai 344 previsti: attualmente infatti sono 449 le persone recluse. Il dato di sovraffollamento dei detenuti presenti nel Lazio, invece, è di 539. La Fns Cisl Lazio chiede quindi al Dipartimento Amministrazione Penitenziaria (DAP) una maggiore consistenza effettiva di personale di Polizia Penitenziaria “che consenta – ha concluso il segretario generale Massimo Costantino – lo  svolgimento del proprio servizio non solo nelle migliori condizioni lavorative ma anche in quel benessere organizzativo più volte decantato”.

ULTIME NEWS