Pubblicato il

Fortunato: "Enel arrogante"

CIVITAVECCHIA – «‘‘L’Enel non ha alcun obbligo di condividere i piani con l’Amministrazione’’.  Con questa frase secca e lapidaria, Enel mostra, forse per la prima volta, il suo vero volto. Poche parole ma di un impatto fortissimo in cui la multinazionale mette in evidenza in maniera prepotente, oltre alla sua arroganza, la volontà forte di non adempiere ai suoi obblighi verso questa amministrazione e verso un territorio che a questo punto considera asservito». È quanto dichiara Francesco Fortunato, spiegando che «dopo quasi dieci anni di «buone abitudini» la società elettrica, con non poca sorpresa, si è vista recapitare un memorandum che la richiama al rispetto degli accordi pregressi al posto della classica «invocazione di aiuto» da parte di un comune economicamente disastrato a cui erano, evidentemente, abituati». «In effetti – dichiara il consigliere comunale del M5S –  a pensarci bene, risulta molto più comodo per una società che guadagna centinaia di milioni di euro l’anno regolare con una transazione meramente economica i rapporti con un territorio che risulta pesantemente condizionato dalla sua presenza, sia dal punto di vista dello sviluppo economico che da quello prettamente ambientale».

ULTIME NEWS