Pubblicato il

Il sostegno alle imprese rosa

ROMA-Dopo il grande successo riscosso dal bando 2014 per le imprese al femminile, la Regione Lazio ha deciso di investire nuovamente, in questa iniziativa, stanziando 1 milione di euro per sostenere la nascita e lo sviluppo di idee e progetti imprenditoriali innovativi.
Il bando regionale “Innovazione Sostantivo Femminile” giunge così alla sua seconda edizione e anche quest’anno è stato presentato dal presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, e dall’assessore allo Sviluppo Economico e Attività Produttive, Guido Fabiani.
«Da quando siamo arrivati stiamo tentando di fare una cosa semplice ma rivoluzionaria: cambiare la Regione creando delle opportunità che fino ad oggi i cittadini non avevano. In una situazione economicamente drammatica – ha spiegato Nicola Zingaretti – non ci siamo girati dall’altra parte ma abbiamo individuato nella forza delle donne un elemento di giustizia, perché tutti abbiano le stesse opportunità. Siamo convinti che una società con un maggiore protagonismo delle donne renderà nel mondo del lavoro la nostra comunità più forte».
A questa seconda edizione potranno partecipare non solo le imprese al femminile già costituite, ma anche quelle che ancora non lo sono e in caso di esito positivo della partecipazione, la costituzione dell’impresa deve avvenire entro 30 giorni dalla data di pubblicazione del provvedimento di concessione del finanziamento. I progetti finanziati saranno quelli che comprendono la realizzazione di nuovi prodotti o servizi tramite l’utilizzo delle nuove tecnologie e che rientrono nelle aree di specializzazione della Smart Specialization Strategy regionale vale a dire: Scienze della vita e benessere, Energia e ambiente, Agroalimentare, Mobilità sostenibile, Fabbricazione digitale, Domotica ed edilizia sostenibile, Beni culturali e tecnologie della cultura, Industrie creative digitali, Aerospazio, Sicurezza e protezione. Le agevolazioni del bando saranno acquisite anche dai progetti che hanno come obiettivo la Social Innovation, come le soluzioni tecnologiche per i problemi dovuti al cambiamento della società. Tutta la documentazione da compilare può essere scaricata dal sitolazioeuropa, inviandola poi tramite posta elettronica certificata, pec, all’indirizzo [email protected] Le domande si possono presentare fino al prossimo 15 ottobre.

ULTIME NEWS