Pubblicato il

Rocchi: «Queste persone non hanno mai creato alcun tipo di problema»

Rocchi: «Queste persone non hanno mai creato alcun tipo di problema»

Dopo la scarsa partecipazione alla manifestazione contro gli immigrati voluta da ‘‘Noi per Salvini’’

S. MARINELLA – Dopo aver registrato la scarsa partecipazione alla manifestazione contro gli immigrati allestita dai movimenti cittadini di ‘‘Noi per Salvini’’ e Casapuound, la leader della lista civica Un’Altra Città è Possibile Paola Rocchi interviene sul dibattito che si è aperto sull’arrivo degli immigrati in città e fa presente che Santa Marinella ospita già 35 richiedenti asilo. “Sono persone in transito su cui non c’è mai stata nessuna diatriba, né loro hanno mai generato problemi. Nessuna malattia, nessuna terribile catastrofe di immagine per il nostro turismo. E’ il programma Sprar che, tramite un bando nazionale, ha portato nel nostro Comune dall’associazione l’Ancora un gruppo di 35 richiedenti asilo politico gestito dall’Arci. Noi di ACP abbiamo sollevato la cosa in consiglio comunale, non certo per dire no a questa iniziativa di civiltà. Abbiamo piuttosto chiesto al sindaco perché teneva nascosta questa ospitalità e questi migranti, chi lavora con loro, con quali criteri vengono scelte le case da affittare, con quali criteri vengono selezionati i negozi dove comprano il cibo, quanti soldi ci investe il Comune e perché non si possono conoscere le storie di queste persone e i loro volti. La prima volta il sindaco ci ha detto che i migranti erano tenuti nascosti per motivi di sicurezza”. “Niente di più falso – ribatte la Rocchi – il programma Sprar chiede e pretende integrazione, quindi prevede largamente il contatto con la popolazione che ospita queste persone che fuggono dalle loro case per salvarsi la vita. In quell’occasione, Alfredo De Antoniis, che è un delegato comunale ed ora organizza manifestazioni contro i migranti, era anche lui in consiglio comunale, ma non ha detto una parola per chiedere trasparenza e rispetto’’.

Gi.Ba.

ULTIME NEWS