Pubblicato il

Un maestro lucano mette le ruote ai libri

Un maestro lucano mette le ruote ai libri

Nasce il Bibliomotocarro, biblioteca itinerante che attraversa la Basilicata e altre regioni

I libri hanno messo le ruote e girano i piccoli centri della Basilicata e non solo. E’ il Bibliomotocarro, il progetto di Antonio La Cava, un maestro di scuola elementare che si muove a bordo di un’apecar («un mezzo popolare, umile e semplice») per distribuire libri gratis ai bambini. La biblioteca itinerante è partita da Ferrandina, in provincia di Matera, circa 16 anni fa, e vuole richiamare l’attenzione sulla crescente disaffezione nei confronti del libro soprattutto, da parte dei più piccoli.
Il ‘maestro di strada’, quindi, sulle sue tre ruote raggiunge i piccoli centri al di sotto dei mille abitanti, dove non ci sono librerie, con l’obiettivo di insegnare l’amore per la lettura. Il Bibliomotocarro, funziona esattamente come una biblioteca, spiega Antonio: “Io passo una volta al mese, il bambino prende il libro senza un registro di prestiti e il mese successivo lo riporta, dopo averlo letto o anche solo sfogliato”.
Oltre ai grandi classici anche un’intera collana chiamata ‘libri bianchi’, circa 200, per i bambini che sentono il bisogno di dare libero sfogo alla propria creatività. Scrivono quello che vogliono: continuano una storia iniziata da un altro bambino oppure ne scrivono una nuova.
“Sono storie che passano di mano in mano, tra bambini, fanciulli, ragazzi di paesi diversi – racconta il maestro – emozioni che si tramandano ed è una cosa straordinaria perché i bambini sconosciuti tra di loro alla fine diventano amici, familiari, si conoscono attraverso le cose che scrivono e leggono”. L’apecar del maestro Antonio, quindi, non è solo una biblioteca ma anche “un laboratorio itinerante di scrittura dove ognuno ha la possibilità di raccontare e, soprattutto, di raccontarsi”.

ULTIME NEWS