Pubblicato il

Bonifica della Valle Sacco, pronto il nuovo perimetro

ROMA- Il sito di interesse nazionale della Valle del Sacco ha un nuovo perimetro. Per l’ufficialita’ bisognera’ attendere ottobre ma, secondo quanto apprende l’agenzia Dire, la bozza predisposta dalla Regione Lazio (e che al massimo potra’ subire dei piccoli mutamenti) e’ stata accettata da tutti i soggetti chiamati ad esprimersi, a cominciare dal ministero dell’Ambiente. Ieri mattina nel dicastero di via Colombo si e’ tenuta l’ultima conferenza dei servizi istruttoria, mentre la ratifica arrivera’ entro la fine di ottobre (con la conferenza decisoria) per consentire nel frattempo, in nome della massima trasparenza e partecipazione, ad alcuni comuni interessati di inviare le integrazioni. Se i documenti non dovessero arrivare, si procedera’ lo stesso. Con la nuova perimetrazione entrano a fare parte del Sin Valle del Sacco pezzi di territorio precedentemente non ricompresi (ad esempio l’ex discarica Le Lame di Frosinone e la zona di Anagni) ma soprattutto vengono ricondotte a una gestione unitaria dal punto di vista giuridico due aree, quella di Colleferro da una parte e di Frosinone dall’altra, che prima rispondevano a due soggetti diversi: la prima al commissario, la seconda al ministero dell’Ambiente. Pertanto, in questo modo, le popolazioni delle due aree avranno la stessa tutela, perche’ grazie all’unificazione le zone in questione saranno soggette allo stesso ordinamento giuridico.

ULTIME NEWS