Pubblicato il

Con Moscherini parte dopo oltre 10 anni il porto di Balestrate

Con Moscherini parte dopo oltre 10 anni il porto di Balestrate

La Regione Sicilia ha firmato la convenzione con cui affida la gestione dello scalo turistico alla società guidata dall'ex sindaco, che è riuscito a sbloccare un iter incagliato dal 2004

CIVITAVECCHIA – Finalmente il porto di Balestrate, in provincia di Palermo, vede la luce in fondo al tunnel. E questo anche grazie all’ex presidente dell’Authority e sindaco di Civitavecchia Giovanni Moscherini, da poco più di un anno presidente ed amministratore delegato della società “Marina di Balestrate”, facente capo all’imprenditore Renato Marconi, che gestisce già una decina di porti turistici in tutta Italia, da Cagliari a Procida, da Teulada a Capo d’Anzio.
Dopo anni di lotte e ricorsi in tribunale, infatti, ieri è stata firmata al dipartimento regionale dell’Ambiente la convenzione con la quale la Regione affida per vent’anni la gestione del porto di Balestrate alla società. La posa della prima pietra risale al 1985, poi i lavori sono andati avanti a rilento, anche per le difficoltà legate al reperimento dei finanziamenti che arrivarono con i primi fondi messi a disposizione dall’Unione Europea. Nel 2004 fu pubblicato il bando per gestire la struttura, con la strada minata da ricorsi ed inchieste giudiziarie. Oggi finalmente si conclude questa pagina, con il via alla realizzazione del porto turistico che, dopo i primi 200, potrà garantire circa 600 posti barca.   
“La concessione sarà registrata nei prossimi giorni – ha spiegato Maurizio Croce, assessore regionale al Territorio e Ambiente della Regione Sicilia – e a seguire verranno consegnate le aree disponibili per l’inizio dell’attività”. L’atto di consegna avverrà il 28 settembre prossimo al comune di Balestrate alle 10 con una cerimonia pubblica in presenza delle massime autorità civili, militari e religiose. “A conclusione del complesso iter – ha aggiunto Croce – riconosco che solo grazie all’impegno del Dipartimento regionale dell’Ambiente e del suo direttore generale, Maurizio Pirillo, è stata sbloccata una grande opera portuale che consentirà lo sviluppo di una delle più importanti marinerie della Sicilia”.
“Sono soddisfatto – ha commentato Moscherini, che porta a casa un importante risultato in quello che è il suo naturale campo di attività – perché finalmente Balestrate avrà il suo porto turistico. Un importantissimo investimento economico che permetterà un forte sviluppo anche al paese di Balestrate. Ringrazio il Governatore Rosario Crocetta, l’assessore Maurizio Croce, il dottor Maurizio Pirillo e tutti coloro che si sono adoperati per superare le mille difficoltà incontrate fino ad oggi. Questo – ha concluso soddisfatto Moscherini – è il primo vero atto formale che darà vita ad uno degli investimenti economici, in ambito portuale, più importanti dell’ultimo decennio in Sicilia”.

ULTIME NEWS