Pubblicato il

La marcia degli scalzi, l’Italia a piedi con i migranti

Ieri a Venezia la Marcia delle donne e degli uomini scalzi: in centinaia hanno camminato scalzi fino al cuore della Mostra internazionale di Arte Cinematografica per chiedere con forza certezza di corridoi umanitari sicuri per vittime di guerre, accoglienza degna per tutti, chiusura dei luoghi di concentrazione dei migranti, creazione un sistema unico di asilo.
Un red carpet inedito alla mostra del cinema di Venezia. Intorno alle 18.30 sul tappeto rosso sono arrivati rappresentanti della marcia degli uomini scalzi che è cominciata nel pomeriggio al Lido per richiamare l’attenzione sul tema dei rifugiati. A piedi nudi sul red carpet attesi Camusso, Vendola, Bellocchio, Celestini e Andrea Seghe tra gli altri. Subito dopo è arrivata la delegazione per il film in concorso ‘‘Per amor vostro’’ di Giuseppe M. Gaudino con Valeria Golino, Massimiliano Gallo, Adriano Giannini e tutti gli altri attori. Al’iniziativa hanno aderito 1500 personalità della politica, dei sindacati, artisti, scrittori, attori e 300 organizzazioni. Manifestazioni, oltre che a Venezia, si sono svolte in 60 città; previste iniziative anche a Parigi e Lipsia.

ULTIME NEWS