Pubblicato il

Tana ‘‘Libera’’ tutti in piazza Rossellini

Tana ‘‘Libera’’ tutti in piazza Rossellini

Grande successo per l’iniziativa di festa organizzata dall’associazione contro le mafie. Presenti con stand numerose associazioni del territorio

LADISPOLI – Si è svolta giovedì sera la festa in piazza Rossellini promossa dal coordinamento delle associazioni ‘‘Libera contro le mafie’’ con la partecipazione di numerose associazioni e  volontari della sezione di Ladispoli e Cerveteri.
Una serata dedicata alla collettività, alla cooperazione, alla condivisione e, soprattutto, alla lotta alle mafie.
La festa è stata allietata dalle ore 17 dal clown Pastasciutta per la gioia dei bambini, ai quali sono seguiti giochi di animazione e dallo spettacolo di burattini per grandi e per bambini.
Importante il momento di confronto e dialogo tra tutte le associazioni e il pubblico per ricordare che è meglio partecipare che stare a guardare.
Dopo una cena sociale, il palco si è poi riempito di musica e spettacoli a cui hanno preso parte gruppi come Illusioni Ottime, Ninios de rua e Rastablanco.
«Quello di giovedì sera – ha dichiarato Marco Genovese, referente provinciale di ‘‘Libera contro le mafie’’ – è una festa proprio nel nostro stile perchè miriamo a fare rete, a riunire le associazioni e i cittadini, partendo dai più piccoli. Quelle della periferia di Roma sono zone sensibili, in cui Libera è molto presente».
«Continueremo a sensibilizzare i bambini, lavorare nelle scuole – ha continuato Genovese – e ad offrire strumenti reali come ‘‘Sos giustizia’’, un aiuto messo a disposizione dei cittadini per la denuncia del racket».
Anche il sindaco di Ladispoli Crescenzo Paliotta presente in piazza ha colto l’occasione per ringraziare Libera per aver messo insieme alcune realtà del sociale di Ladispoli.
La delegata Silvia Marongiu, da sempre attiva volontaria di Libera, ha tenuto a precisare come la lotta contro le mafie sia  una forma di pensiero da seminare tra i più giovani ricordando come spesso proprio i bambini, che nella serata di giovedì sono stati parte molto attiva, possono essere a loro volta educatori verso i loro genitori, o gli adulti che li circondano. Una serata all’insegna del divertimento e della festa, ma soprattutto della legalità in cui a vincere è stato lo spirito di combattere insieme le mafie. 

ULTIME NEWS