Pubblicato il

Biblioteca, ancora uno stop ai lavori

Attesa una risposta per l’utilizzo del materiale bloccato dal curatore fallimentare. Il delegato Raffaele Bronzolino: «Aspettiamo cosa dirà il giudice»

Attesa una risposta per l’utilizzo del materiale bloccato dal curatore fallimentare. Il delegato Raffaele Bronzolino: «Aspettiamo cosa dirà il giudice»

S. MARINELLA – Vanno a ritmo lento i lavori di ultimazione della biblioteca comunale. Dopo aver ripreso l’attività bloccata nella stagione estiva, l’impresa che ha in appalto le opere, si vede costretta a fermare momentaneamente i lavori per la mancanza di quel materiale che consentirebbe di chiudere i battenti. La spiegazione di tale blocco delle opere arriva dall’assessore ai Lavori pubblici. «L’impresa che si era aggiudicata il primo appalto – dice Raffaele Bronzolino – e che aveva dato il via al cantiere, dopo alcuni mesi è fallita lasciando molto materiale nel deposito che era stato bloccato dal curatore fallimentare. Tra il materiale c’erano i cristalli delle porte principali che hanno un costo sostenuto. Per evitare altre spese per il Comune, io ho cercato di trovare un accordo con il curatore fallimentare per vedere se ci poteva mettere a disposizione quel materiale che ovviamente noi avremmo pagato scontando sulle fidejussioni che aveva presentato la vecchia impresa. Mi sembra di aver capito che il giudice voglia accogliere con favore la nostra proposta e quindi ora devo inviargli una nota scritta sulla questione. Se riusciremo ad avere indietro il materiale risparmieremmo almeno centomila euro». «Discorso opposto  – prosegue Bronzolino – invece perché se non si trovasse un accordo con il curatore fallimentare saremmo costretti a ricomprare il materiale necessario con un aggravio di altri centomila euro sul costo totale. Una volta a disposizione il materiale, la ditta avrà due mesi di tempo per terminare le opere». Una volta conclusa, la città avrà a disposizione una biblioteca che conta al piano terra un front office con un’ampia sala di circa novanta metri quadrati che sarà utilizzata anche come aula convegni e dove continueranno a svolgersi le sedute del consiglio comunale. Il primo piano ospiterà un’altra ampia sezione bibliotecaria per lo studio e la lettura e sarà inoltre messa in sicurezza anche la copertura.

ULTIME NEWS