Pubblicato il

Via Montanucci: ancora problemi

Via Montanucci: ancora problemi

È bastato il temporale di ieri per far riaprire il cantiere appena chiuso. Fino a domani è allerta meteo

CIVITAVECCHIA – Civitavecchia messa ancora una volta in ginocchio dalla pioggia. Nella giornata di ieri gli allagamenti a  viale Garibaldi, hanno costituito un serio impedimento alla viabilità e in diversi casi hanno richiesto l’intervento dei Vigili del Fuoco. Molte le segnalazioni dei privati della zona compresa tra San Liborio e viale Guido Baccelli per allagamenti di cantine e seminterrati. Bollino arancione fino a domani: l’allerta meteo, diramata ieri dalla Protezione Civile, è stata estesa in vista di probabili rovesci accompagnati, nel peggiore dei casi, da forti raffiche di vento e grandinate.

La nuova ondata di maltempo, oltre a causare disagi alla cittadinanza, ha avuto anche una seconda grave conseguenza: quella di mettere in evidenza l’insufficienza dei lavori di manutenzione del manto stradale messi in atto a distanza di neanche un mese. È il caso di  via Achille Montanucci dove, segnala un cittadino, l’asfalto si sta sollevando nonostante la riparazione della buca provocata dalle piogge di agosto sia stata effettuata addirittura nella prima settimana di settembre e conclusa pochi giorni fa.

Il consigliere Mirko Mecozzi punta il dito contro Palazzo del Pincio lamentando l’indifferenza l’Amministrazione. “Piove e mentre la città si ‎inchina di nuovo al maltempo. Si aprono nuove ferite causate anche queste dall’ indifferenza del Sindaco ed i suoi più stretti collaboratori.  Non è bastato l’acquazzone di agosto – commenta Mecozzi –  a fare alzare i livelli di guardia contro eventuali ed ulteriori allagamenti e devastazioni,  la città si è nuovamente inginocchiata al maltempo ed i guai non sono tardati ad arrivate, eppure l’allarme meteo era stato diramato con largo anticipo per poter organizzare un minimo di attività di salvaguardia. I danni maggiori alle strade ormai abbandonate a loro stesse dove le buche sembrano ormai elementi di decoro ed invece sono potenziali assassine per chi gira soprattutto su due ruote, i tombini sono nuovamente saltati, le caditoie non ricevono in quanto non manutenzionate, i semafori non sono ancora del tutto funzionanti e domani intanto riaprono le scuole. Sarebbe stato auspicabile che le strade e la viabilità si fossero fatte trovare pronte ed in sicurezza per accogliere l’intenso traffico che si riverserà in città in direzione delle scuole e speriamo che non manchi l’acqua a causa delle torbide dei fiumi e delle sorgenti. Non vorremmo che tanta non curanza si trasformasse in qualcosa di più serio – conclude il consigliere –  la manutenzione programmata è l’arma contro tutti i mali ma questa Amministrazione di medicine proprio non ne vuole sentir parlare ed allora si affidano al fato… finché tutto va bene”.

ULTIME NEWS