Pubblicato il

Follia omicida nel Palermitano, licenziato spara a due ex colleghi

Era stato licenziato sette mesi fa dalla cava di Trabia (Palermo) in cui lavorava Francesco La Russa, 49 anni, l’uomo arrestato con l’accusa di avere ucciso due ex colleghi, un operaio e il direttore della cava. L’uomo ha confessato la follia omicida tra le lacrime: era disperato per aver perso il posto di lavoro.
Intorno alle 12 si sarebbe presentato armato di pistola calibro 9×21 (regolarmente detenuta) alla cava in contrada Giardinello e dopo un alterco avrebbe iniziato a fare fuoco uccidendo a freddo i due ex colleghi. L’uomo è ascoltato dagli uomini della sezione Omicidi della Squadra mobile di Palermo, guidati dal vicequestore aggiunto Carmine Mosca. L’inchiesta è coordinata dalla Procura di Termini Imerese (Palermo).

ULTIME NEWS