Pubblicato il

Martina Levato rifiuta l’infermità

Martina Levato, la studentessa condannata a 14 anni per aver sfigurato Pietro Barbini e sotto processo per altre aggressioni con l’acido, è pronta «a dire la verità sui fatti in aula». Lo hanno spiegato i suoi difensori che chiederanno al gup l’esame della ragazza. La difesa ha deciso di rinunciare alla richiesta di perizia psichiatrica e chiederà l’acquisizione di valutazioni psichiatriche in carcere, nelle quali emergerebbero miglioramenti sulla ‘‘affettività’’. I legali della studentessa, gli avvocati Daniele Barelli e Alessandra Guarini, chiedono che sia ascoltata davanti al giudice per raccontare «come sono andati i fatti». Fino ad ora Martina ha sempre cercato di scagionare il suo amante Alexander Boettcher e le versioni dei due giovani e del presunto complice Andrea Magnani hanno molti punti di contrasto. Con questa mossa pare ci sia un cambio di linea da parte di Martina e della sua difesa. (Ansa)

ULTIME NEWS