Pubblicato il

Università Agraria di Tarquinia: caccia ai cento

Università Agraria di Tarquinia: caccia ai cento

Corsa affannosa alla composizione delle liste in vista delle elezioni del 25 ottobre. Nel centrosinistra Blasi cerca consensi. Nel centrodestra trattative serrate

TARQUINIA – Corsa affannosa alla composizione delle liste in vista delle elezioni del 25 ottobre per il rinnovo delle cariche all’Università Agraria di Tarquinia. Gran lavoro all’interno dei due schieramenti che entro il 23 settembre dovranno presentare i nomi dei candidati alla carica di consiglieri e quelli relativi ai candidati presidenti. Ultime trattative in seno alle coalizioni, con il centrosinistra che appare indebolito da una candidatura, quella di Alberto Blasi, che non troverebbe largo consenso, per via di un Partito democratico spaccato; tanto che nelle ultime ore c’era chi paventava una possibile sostituzione. Nel centrodestra si studiano nomi da inserire nella grande corsa che anticipa di un anno e mezzo le comunali, e a quanto sembra le motivazioni sarebbero forti. Manuel Catini resta il candidato presidente di un centrodestra che tenta fino all’ultimo di giocarsi la carta dell’unità. Nelle ultime ore ci sarebbero stati diversi allineamenti. Per ora, comunque, si sa solo che in entrambi gli schieramenti non sarebbero presenti in lizza molti nomi dei consiglieri comunali. In pochi, cioè, sarebbero pronti a sacrificarsi in ragione della vittoria. L’incompatibilità sancita dallo statuto frenerebbe alcuni ‘’purosangue’’ decisi a mantenersi la poltrona in Comune. Sedici nomi per ciascuna lista, con quattro liste che sarebbero in procinto di essere consegnate da parte del centrosinistra e tre da parte del centrodestra. Si parla ancora di ritardi sui tempi, ma si sa che poi le partite si giocano all’ultima ora. In sospeso, per esempio, la presenza di Marco Tosoni, leader di molte proteste contro le scelte dell’amministrazione comunale, un tempo amica. Non è escluso che ‘’il rivoluzionario’’ non decida di confluire all’interno delle liste civiche a sostegno di Catini. In tutto, oltre cento persone interessate alla grande corsa autunnale. Da capire se altrettanto interessati saranno i cittadini nel prendere in mano la penna per decidere il futuro dell’Agraria di Tarquinia dopo 10 anni di regno Antonelli. (a.r.)

ULTIME NEWS