Pubblicato il

Tekneco contesta l’aggiudicazione

Tekneco contesta l’aggiudicazione

Cerveteri. Polemiche sull’appalto dell’igiene urbana

CERVETERI – L’aggiudicazione del servizio di raccolta differenziata a Cerveteri rischia di diventare come il Vietnam per gli Stati Uniti. Dopo il bando annullato e poi ripubblicato, il ricorso della Cns al Tar, dopo la sua iniziale esclusione ora dopo l’aggiudicazione provvisoria è la Tekneco, seconda classificata nella gara a contestare l’aggiudicazione alla Ati Camassambiente Spa – Azienda servizi vari spa. Con una lettera raccomandata indirizzata al Sindaco Pascucci e all’Ing. Nunzi la Tekneco segnala che la Camassambiente Spa «si è resa gravemente inadempiente nell’esecuzione del servizio prestato nel Comune di Binetto, il quale con ordinanza n. 29 del 26/8/15, che si allega alla presente, non ha prorogato l’affidamento alla società appena detta poiché quest’ultima ha prestato il servizio con grave negligenza e malafede».  

Alla lettera inviata al comune la Tekneco, precedente aggiudicataria del servizio, allega l’ordinanza 29 del 28/08/2015 con la quale il Sindaco di Binetto segnala le inadempienze della società.L’ordinanza del comune di Binetto è precedente di solo 15 giorni il giorno dell’aggiudicazione della gara, fatto che probabilmente non ha consentito alla commissione di essere al corrente di quanto accaduto.
Si vedrà ora cosa deciderà in merito la commissione prima dell’aggiudicazione definitiva.

ULTIME NEWS