Pubblicato il

Lo scandalo Volkswagen coinvolge anche Bmw

Volkswagen ha manipolato i test sulle emissioni anche in Europa.
Lo ha detto il Ministro dei Trasporti tedesco, Alexander Dobrindt.
«Siamo stati informati che anche in Europa i veicoli con motori diesel 1.6 e 2.0 sono stati manipolati», lo ha detto il ministro a Fox News, aggiungendo che non è ancora chiaro quanti veicoli siano coinvolti.
Ancora dimissioni: Wolfgang Hatz di Porsche e Ulrich Hackenberg di Audi lasciano il consiglio di amministrazione di Volkswagen in seguito allo scandalo.
Lo riporta la Cnbc citando alcune fonti.
La Francia annuncia il lancio di «test casuali» su un «centinaio di auto» in Francia dopo lo scandalo Volkswagen.
È quanto annunciato dal ministro dell’Ambiente, Segolene Royale.
La ministra ha precisato che il campione di auto da analizzare verrà ‘‘sorteggiato’’. Se i proprietari daranno il loro ‘‘accordo’’ si potrà quindi procedere ai test per valutare il livello delle emissioni.
Lo scandalo Volkswagen si allarga, secondo la Bild sarebbe coinvolta anche la Bmw.
E secondo nuove indiscrezioni già ad aprile l’azienda di Wolfsburg in una lettera avvertì i clienti Usa: «Portate le auto ai concessionari per ottimizzare le emissioni».
Venerdì forse sarà nominato il nuovo ad, e a Winterkorn spetterà una pensione da 28,6 milioni.
La Volkswagen Italia rassicura: «Le nuove auto in Italia sono a norma».
Pressioni Francia, Germania, Gb per annacquare test – Francia, Germania e Gran Bretagna, oggi ‘‘ipocritamente’’ a favore di un’indagine Ue su come Volkswagen ha eluso i test sulle emissioni di gas nocivi, in realtà avrebbero «fatto lobby alla Ue per mantenere l’escamotage nei nuovi test delle vetture, così da consentire le emissioni reali del 14% superiori».
Lo scrive il Guardian citando alcuni documenti.
Solo tre mesi fa i tre Paesi avrebbero spinto per mantenere le scappatoie del vecchio sistema ‘‘Nedc’’, che risale al 1970, nei nuovi test in arrivo nel 2017. (Ansa)

ULTIME NEWS