Pubblicato il

Cozzolino-Tidei: scintille politiche

CIVITAVECCHIA – «Ancora non riesco ad abituarmi all’ipocrisia del Partito democratico ed ancora non riesco ad abituarmi a chi è ormai a suo agio nel «predicare bene e razzolare male»». Così il sindaco Antonio Cozzolino risponde alla deputata del Pd Marietta Tidei: «Trovo assurdo che chi ha appena votato in parlamento per il folle taglio agli enti locali, valsi 3 milioni di euro per Civitavecchia – dichiara –  vada poi a fare la morale ai Comuni che sono in ovvie difficoltà anche e soprattutto per questo motivo». Cozzolino trova assurdo «che ci si lamenti per i maggiori controlli sull’erogazione degli esoneri, istituiti proprio per una maggiore tutela di chi è effettivamente bisognoso e non magari un evasore totale; trovo assurdo che parli di povertà chi grazie alla politica ha costruito un impero economico di famiglia».  «La deputata Marietta Tidei invece di parlare sui giornali prenda esempio dai suoi colleghi del M5S in Parlamento – aggiunge il Sindaco –  voti per drastici tagli ai privilegi della casta ma soprattutto dia l’esempio in prima persona».  Immediata la replica di Marietta Tidei: «I vitalizi in parlamento sono stati aboliti – afferma –  e soprattutto il mio trattamento economico è identico a quello dei deputati del Movimento 5 Stelle che siedono nel mio stesso emiciclo a Montecitorio. Con una piccola, forse grande, differenza: i parlamentari del Pd danno al partito molto di più di 2.500 euro, che corrisponde alla cifra a cui rinunciano i parlamentari grillini, pari alla metà dell’immunità.  «Tirare in ballo, poi, i familiari, è un’operazione davvero subdola e strumentale: è un atto di bassezza inqualificabile – prosegue l’onorevole Tidei – che non guarda al merito delle cose, ma punta solo a gettare fumo negli occhi in modo insensato Capisco che attaccare Tidei è l’unica cosa che riesce al Sindaco, ma dopo 16 mesi di governo mi sembra un po’ poco».

ULTIME NEWS