Pubblicato il

Misure d’emergenza per il pascolo abusivo

Misure d’emergenza per il pascolo abusivo

Si è tenuto ieri l’incontro fra Asl, le Agrarie collinari , Regione Lazio e i Comuni di Tolfa, Allumiere e Santa Marinella. Si va verso la sottoscrizione del protocollo d’intesa

ALLUMIERE – Si è tenuta ieri nello studio del direttore generale della Asl Roma/F, Giuseppe Quintavalle, un’importante riunione volta a trovare una soluzione per il problema del pascolo abusivo e della presenza degli animali sulle carreggiate delle strade provinciali nonchè della patologia che attacca i bovini, ossia della ‘‘leucosi’’. all’incontro erano presenti i sindaci Allumiere (Augusto Battilocchio), Tolfa (Luigi Landi) e Santa Marinella (Roberto Bacheca), i presidenti dell’Agraria di Allumiere (Antonio Pasquini), di Tolfa (Marco Santurbano)il medico della Asl (Dino Baiocco), un funzionario e un dirigente della Rgione Lazio. Durante la riunione è stato creato un piano per coordinare gli interventi sul territorio per togliere finalmente e definitivamente il pascolo abusivo, anche perchè essendo il territorio collinare sottoposto a Zps non si possono mettere recinzioni metalliche. «Dopo tante denunce – spiega il presidente dell’Agrari di Allumiere, Antonio Pasquini – (la prima la feci nel 2003) finalmente qualcuno è intervenuto e stamo per dare una risposta al territorio». Sarà sottoscritto un protocollo d’intesa fra Regione, Comuni, Asl e Agraria. Fino ad ora gli animali che venivano ritrovati nelle strade e in zone vietate per i quali non era possibile risalire al proprietario si era costretti a prenderli e dopo il controllo sanitario a portarli al macero, con la nuova circolare del Ministero della Sanità, invece, sarà ora possibile prenderli, mandarli al controllo sanitario e (se stanno bene) macellarli e venderli per recuperare parte delle spese. (Rom. Mos.) 

ULTIME NEWS