Pubblicato il

Tre classi della materna Pirgus presso l’istituto delle suore del Monte Calvario

Tre classi della materna Pirgus presso l’istituto delle suore del Monte Calvario

Accordo raggiunto: il Comune pagherà oltre 30mila euro d’affitto

di GIAMPIERO BALDI

SANTA MARINELLA – La risposta dell’assessore ai Servizi sociali Rosanna Cucciniello alla leader della lista civica ‘‘Un’Altra Città è Possibile’’ Paola Rocchi, che nei giorni scorsi aveva attaccato duramente la rappresentante di maggioranza per non aver preso provvedimenti immediati in merito alla carenza di aule, è arrivata prontamente. 
Infatti, sembra essere stato raggiunto l’accordo tra l’amministrazione Bacheca e la proprietà dell’ex istituto delle Suore del Monte Calvario, che consentirà di trasferire in tempi brevi tre classi della Scuola Materna Pirgus, ingolfata di alunni e quindi non più nelle condizioni di effettuare altre iscrizioni, alla nuova scuola situata in pieno centro cittadino. 
Per il contratto di affitto dei locali dell’edificio di piazza Trieste, il Comune erogherà oltre trentamila euro, che serviranno anche per coprire le spese per la pulizia di una parte dell’immobile. 
L’apertura di tre nuove aule nell’istituto del Monte Calvario, permetterà a tante famiglie che non erano state inserite nella lista d’accesso alla scuola dell’infanzia, di trovare un posto per i propri figli. La storia della vecchia scuola delle suore, che ha visto frequentare generazioni di giovani santamarinellesi, aveva trovato un inglorioso finale quando, due anni fa, la struttura venne chiusa per fallimento da parte delle Suore del Monte Calvario che dovettero mettere in vendita il bene per cercare di risanare i debiti fatti. Due anni fa, l’istituto donato dalla principessa Flaminia Odescalchi nel 1911 alla Congregazione che vi istituì un asilo destinato ad accogliere i bambini delle famiglie residenti, venne rilevato dal gruppo Giomi, società leader della sanità privata in Italia. 
Alcuni mesi fa, si è concluso il lungo iter iniziato nel 2012 con il ricorso da parte delle suore del Monte Calvario alla procedura del concordato preventivo che ha permesso alla società di rilevare le strutture di proprietà della Congregazione senza che si arrivasse alla dichiarazione di fallimento da parte del tribunale. Domani ci sarà un incontro tra la società proprietaria dell’immobile e l’assessore ai Servizi sociali per la firma del contratto e per stabilire le modalità di apertura delle tre classi.

ULTIME NEWS