Pubblicato il

IdV: "Non ci lasceremo intimidire"

CIVITAVECCHIA – Una bandiera strappata del partito Idv è sarebbe stata abbandonata, l’altra notte, sulla porta dell’abitazione privata di Massimo Mazzarini, segretario della sede locale di Civitavecchia del partito.  Ennesimo attacco o tentativo di intimidazione ai danni del neo segretario? Tutto da chiarire, stando al racconto del diretto interessato, che avrebbe anche subìto la manomissione delle serrature alla vigilia dell’inaugurazione della sede Idv a Campo dell’Oro, tramite colla. Mazzarini, raccontando i fatti,  si dice dispiaciuto ed amareggiato per l’accaduto: «La politica deve rimanere negli ambiti dei partiti, dove è necessario adottare una condotta etica volta al rispetto dell’avversario – afferma – speriamo che quanto accaduto sia frutto di buontemponi, altrimenti ci vedremo costretti a rivolgerci  alle forze dell’ordine e segnalare la cosa». Sull’episodio interviene anche il responsabile Idv del Litorale Nord di Roma, Giuseppe Panepinto: «Quanto subìto dal segretario Mazzarini, sia alla vigilia dell’inaugurazione della sede, sia quanto subito stanotte, ha dell’incredibile ma, se chi ha commesso i fatti pensa di intimidirci, sbaglia.  In questo giorno buio per tutta la politica – si legge in una nota –  voglio essere vicino al segretario Mazzarini. Ribadendo poi, quello che è il punto saldo del suo partito; la legalità».

ULTIME NEWS