Pubblicato il

Ponte Valdambrini, Bacheca: «Dal Ministero un contributo sostanzioso»

Ponte Valdambrini, Bacheca: «Dal Ministero un contributo sostanzioso»

Per la fattibilità del progetto concertazione con Fs  

S. MARINELLA – Portato a termine il lavoro relativo al progetto di sistemazione del ponte di via Valdambrini, l’amministrazione comunale intende ora coinvolgere la società Ferrovie dello Stato per verificare con lei la fattibilità dell’elaborato. Le Fs dovranno anche analizzare quali saranno i costi che incideranno sul rallentamento dei treni per poi dare il via libera alla ristrutturazione. Un’opera importantissima quella del sottopasso che, una volta realizzata, consentirà di rendere più fluido il traffico veicolare nella zona e che avrà un costo di circa due milioni e ottocento mila euro. «Il Ministero dell’Ambiente ci ha garantito che ci darà un contributo sostanzioso in quanto il ponte ci consentirà di risolvere l’annoso problema del rischio idrogeologico – dice Bacheca – in particolar modo, per quanto riguarda la viabilità e i rischi di esondazione, sarà possibile avere fondi per allargare il sottopasso semaforico di via delle Vignacce, ormai inadeguato al traffico veicolare e che crea disagi ai residenti dei rioni Valdambrini e Combattenti. Il Ministero dell’Ambiente si è impegnato a finanziare l’opera di ampliamento a doppio senso veicolare, di cui il Comune già dispone del progetto definitivo. Per cui, non appena arriverà la conferma ufficiale del finanziamento, procederemo con la conclusione dell’iter progettuale e alla conseguente gara d’appalto per la realizzazione dell’importante opera viaria che i cittadini di Santa Marinella attendono da diversi decenni». «Certo se aspettiamo che si concluda l’iter procedurale per il piano di recupero dell’ex cementificio ci sarà da attendere anni – conclude Bacheca – quando la società proprietaria dell’area avrà le autorizzazioni e inizierà i lavori di edificazione, la quota spettante per la sistemazione del ponte la girerà a noi e la utilizzeremo per altre opere pubbliche». Il progetto, prevede l’ampliamento del ponte che passerà dagli attuali quattro metri, ai 5,50 il che consentirà di rendere a doppio senso il sottopasso con la realizzazione di due rotonde, una nei pressi dell’ex cementificio, l’altra all’incrocio tra via Valdambrini e la statale Aurelia. (Gi.Ba.)

ULTIME NEWS