Pubblicato il

De Carolis, residenti preoccupati. Cozzolino rassicura

De Carolis, residenti preoccupati. Cozzolino rassicura

CIVITAVECCHIA – Non sembra preoccupato il sindaco Antonio Cozzolino sulla De Carolis e sulla sua trasformazione in Cara per l’accoglienza di 300 migranti. Il progetto preliminare discusso nella prima riunione della conferenza dei servizi al Provveditorato dei Lavori Pubblici parla di una demolizione e ricostruzione, attraverso l’utilizzo di prefabbricati. “Intendiamoci – ha chiarito Cozzolino – non si parla di container in alluminio come si è abituati a pensare, ma oggi la situazione si è evoluta e quando si parla di prefabbricati le soluzioni possono essere le più varie possibili”. E sembra essere comunque certo sui finanziamenti per quello che sarebbe l’unico stabile “in piedi”, che il Comune ha intenzione di utilizzare a beneficio della città, concedendolo in questo caso in usufrutto a realtà come la Croce Rossa, la Polizia Stradale o l’associazione Mondo Nuovo. “Senza dimenticare la messa in sicurezza della Braccianese Claudia – ha aggiunto – che abbiamo preteso, per evitare quanto avvenuto negli anni passati. Il progetto prevede il camminamento, l’illuminazione e la sistemazione della rete fognaria Il nostro obiettivo è garantire sia i cittadini che gli ospiti della caserma”.
Ma proprio i residenti della zona tornano a dirsi preoccupati e non convinti delle rassicurazioni del Sindaco che già nei mesi scorsi li aveva incontrati per tranquillizzarli su quella che sarebbe stata la strada intrapresa.
“Le nostre preoccupazioni si stanno purtroppo concretizzando – hanno spiegato dal comitato “Salva Civitavecchia” – ci auguriamo che Civitavecchia possa essere un’isola felice rispetto a quello che sta avvenendo nel resto dell’Italia e non solo, ma le premesse non sembrano convincerci. Trecento persone vicino a 50 residenti non vuol dire integrazione. Noi ci batteremo fino alla fine. Il Comune quanto conta rispetto agli altri “poteri” che ci sono attorno a questa situazione. Chiediamo un ulteriore incontro con il Sindaco anche per visionare i progetti”.
E non si tira indietro il primo cittadino. “La conferenza dei servizi è stata aggiornata al 15 ottobre – ha aggiunto – anche se ho chiesto un’anticipazione per non perdere ulteriore tempo. Poi siamo disponibili, come già fatto nei mesi scorsi, ad incontrare di nuvoo i residenti della zona”.    

ULTIME NEWS