Pubblicato il

Fondi per il Giubileo: Zingaretti glissa

Fondi per il Giubileo: Zingaretti glissa

Intanto il sindaco Cozzolino, a margine dell'inaugurazione dei poliambulatori al San Paolo, ha consegnato una lettera al Governatore della Regione Lazio ribadendo la necessità di finanziamenti per il rifacimento di via XVI Settembre e la sistemazione del piazzale del Santuario delle Lacrime

CIVITAVECCHIA – Sui fondi in occasione del Giubileo ormai alle porte e sul ruolo che rivestirà Civitavecchia, porta di Roma con uno scalo che accoglie ogni giorno migliaia di passeggeri, il presidente della Regione Lazio Nicola Zingareti glissa. A margine infatti dell’inaugurazione dei nuovi poliambulatori al San Paolo, il Governatore ha sorvolato sull’argomento, tentando di riportare l’attenzione sul settore sanitario. Già qualche mese fa aveva cercato di rassicurare il sindaco Cozzolino, in un’occasione simile al San Paolo, dopo un acceso scambio di opinioni all’indomani dell’esclusione di Civitavecchia dalla ripartizione dei finanziamenti straordinari sanitari per il Giubileo. Oggi Zingaretti ha nuovamente scansato qualsiasi polemica, chiarendo che “nessuno è estromesso”. Nè tantomeno Civitavecchia, a detta del presidente della Regione. “Vengo qui ogni tre mesi ad inaugurare reparti – ha sottolineato – oggi finalmente nel Lazio c’è una programmazione sanitaria che riesce a garantire risposte prime assenti”. Ma Giubileo non è solo sanità. Giubileo vuol dire, specialmente in una città come questa e con un porto delle dimensioni di quello di Civitavecchia, accoglienza e servizi. A 360 gradi. 

E così, per non sbagliare, il sindaco Antonio Cozzolino ha consegnato una lettera proprio al Governatore, ribadendo la necessità di un intervento economico da parte della Regione. “Non siamo qui a chiedere chissà quanto – ha spiegato il primo cittadino – ma abbiamo portato all’attenzione del presidente Zingaretti i due progetti che pensiamo siano necessari per una adeguata accoglienza. Il primo, la sistemazione del piazzale del Santuario delle Lacrime a Pantano, studiato di concerto con la Curia. L’altro, invece, la riqualificazione di via XVI Settembre, con l’ampliamento dei marciapiedi e la riasfaltatura della strada, in considerazione del passaggio quotidiano di turisti, che di sicuro si incrementerà con l’avvio del Giubileo straordinario”.

ULTIME NEWS