Pubblicato il

Isola ecologica: in 200 al parcheggio del tribunale

Isola ecologica: in 200 al parcheggio del tribunale

Poi nella notte l'assalto ai rifiuti da parte di "cercatori di rame"

CIVITAVECCHIA – Anche la seconda tappa dell’isola ecologica itinerante, che dopo la caserma Stegher è arrivata nel weekend al parcheggio del tribunale, è stata accolta positivamente. Oltre 200 i cittadini che hanno usufruito della possibilità di conferire gratuitamente ingombranti nell’area attrezzata da Città Pulita. Nel corso delle due mattinate sono stati raccolti oltre 100 metri cubi di materiali tanto che è stato necessario l’ausilio straordinario di altri mezzi della municipalizzata.

“Speriamo di avere dato un deciso input nel contrasto all’abbandono selvaggio dei rifiuti – ha commentato il sindaco Cozzolino, ricordando la presenza comunque dell’isola ecologica fissa e gratuita in zona industriale – con le sanzioni per gli incivili che saranno intensificate dall’arrivo dei verificatori ambientali e delle videocamere mobili a disposizione della forestale. Una battaglia di civiltà, una battaglia per una Civitavecchia più pulita, una battaglia per sensibilizzare le coscienze civiche dei cittadini”.

Anche perché, nonostante la presenza dell’isola ecologica itinerante fuori il tribunale, anche ieri materassi, mobili e diversi ingombranti erano stati abbandonati fuori i cassonetti, dal centro alla periferia. Con le discariche abusive che continuano a proliferare.

Un altro problema però è stato rappresentato dal fatto che gli scarrabili pieni di rifiuti sono stati lasciati fino a questa mattina nel parcheggio, incustoditi, nonostante l’iniziativa si fosse conclusa alle 13 di ieri. E così sono diventati preda, questa notte, di “cercatori di rame” che hanno rovistato lasciando parte dei rifiuti a terra.

 

ULTIME NEWS